Fujitsu, accordo con LifeGate per energia rinnovabile

di Marianna Di Iorio

scritto il

L'accordo prevede la fornitura di energia da fonti rinnovabili e la creazione di una Car Policy per ridurre le emissioni inquinanti

Fujitsu Siemens Computers ha raggiunto un accordo con LifeGate Energy per la fornitura di energia da fonti rinnovabili. Con questo accordo, inoltre, è prevista la creazione di una Car Policy che ha l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti.

LifeGate Energy è un operatore elettronico, riconosciuto dall’Authority per l’Energia Elettrica e il Gas, per la commercializzazione dell’energia rinnovabile. Fujitsu Siemens ha deciso di aderire al progetto LifeGate Energy, come si può leggere nel comunicato stampa ufficiale, per alimentare le proprie sedi in modo pulito e fornire soluzioni che non generino emissioni di CO2.

«Da oltre 15 anni siamo impegnati nello sviluppo di una politica per l’ambiente che coinvolge tutte le aree aziendali e tutti i processi di produzione e distribuzione; siamo stati pioneri nel contribuire a diffondere il rispetto delle normative, anche creando centri all’avanguardia per il recupero, il riciclo e lo smaltimento prodotti», così ha affermato Giuseppe Magni, Direttore Marketing di Fujitsu Siemens.

«La nostra esperienza in questo campo – ha aggiunto ancora Magni – ci ha naturalmente spinti a stringere questo accordo con LifeGate, che conferma il nostro concreto sostegno verso la protezione dell’ambiente: acquistando energia rinnovabile per alimentare le nostre location, sosteniamo non solo la causa ambientale ma ci mettiamo anche in gioco in prima persona».

Per dimostrare, ulteriormente, il suo interesse per l’ambiente, Fujitsu ha anche attivato una Car Policy, che punta all’obbligo per i dipendenti di utilizzare auto aziendali che rientrano, esclusivamente, all’interno di una gamma selezionata.