Tratto dallo speciale:

Riforma Pensioni, manifestazione il 2 aprile

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Si movimentano i sindacati contro la mancata revisione della Riforma delle Pensioni Fornero e contro il mancato confronto del Governo.

Chiedono a gran voce un’urgente revisione della Riforma delle Pensioni Fornero i Sindacati, che hanno avviato la mobilitazione per il 2 aprile, con manifestazioni nei principali capoluoghi di provincia, dopo l’ennesimo rinvio del Governo sulla revisione della Legge Fornero. A renderlo noto è una circolare congiunta inviata a tutte le strutture da parte dei Segretari Generali di CGIL, CISL e UIL. Fondamentalmente la richiesta è quella di avviare un confronto sul tema delle pensioni e sulla revisione dell’età pensionabile.

=> Riforma Pensioni 2016, fumata nera

Questioni che inizialmente dovevano essere inserite nella Legge di Stabilità 2016, secondo quanto dichiarato dal Governo, ma che poi sono state rinviate agli inizi del 2016 e ora sembrano essere state cancellate dalle priorità dell’Esecutivo di Renzi. Oltre ad accusare il Governo di non aver voluto aprire il dialogo su questo tema, le sigle sindacali aggiungono che:

“Ad aggravare il quadro, è partito un attacco anche alle pensioni di reversibilità e prosegue una discussione che, in assenza di una proposta governativa, continua ad aver al centro l’obiettivo di scaricare il costo di qualunque modifica per intero sui lavoratori. Ciò nel mentre i problemi diventano sempre più acuti sia sul versante dell’occupazione giovanile che su quello della condizione di lavoro di chi svolge occupazioni pesanti e faticose, di chi è precoce, di chi il lavoro lo perde e rimane privo di reddito”.

=> Riforma Pensioni: le novità dopo la Legge Fornero

Sintetizzando le richieste, i sindacati puntano a:

  • ripristinare meccanismi di flessibilità in uscita;
  • riconoscere la diversità dei lavori;
  • indicare i 41 anni di contributi per la pensione anticipata, senza aggancio automatico all’attesa di vita;
  • garantire pensioni dignitose oggi e domani per i giovani e le donne;
  • sbloccare il turnover.

=> Riforma Pensioni: 2016 anno della flessibilità

.