Covid: malattia retribuita per liberi professionisti

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Letizia chiede

Sono libera professionista: a novembre ho avuto il Covid ed avevo fatto la domanda di malattia ma ad oggi non ho avuto riscontro. Mi potreste dire chi contattare?

Barbara Weisz risponde

Per prima cosa deve verificare quali tutele prevede il suo istituto previdenziale, che lei non specifica nella sua domanda.

In caso di contagio da Coronavirus, i liberi professionisti iscritti alle casse private non hanno accesso automatico all’indennità di malattia, prevista invece per i dipendenti (per i quali scatta l’equiparazione) e per i lavoratori autonomi in gestione separata. In caso di un evento di malattia che determini una temporanea incapacità lavorativa o di una degenza ospedaliera, infatti, gli iscritti alla Gestione Separata hanno diritto a un’indennità economica.

Per gli iscritti INPS, tra l’altro, il Messaggio n. 2584 del 24 giugno scorso fornisce le istruzioni ai fini del riconoscimento delle indennità di malattia anche per la quarantena (commi 1, 2 e 6 dell’articolo 26 del decreto-legge n. 18 del 2020).

=> La gestione delle malattie ai tempi del Covid-19

In base alle regole della sua cassa previdenziale, nel caso lei abbia verifichi di avere tale diritto, se la sua domanda non ha avuto alcun esito, non le resta che contattare il suo ente e chiedere informazioni, perché i motivi del ritardo potrebbero essere molteplici, dovuti ad un errore formale nell’istanza inoltrata oppure in una carenza di fondi per la retribuzione dell’indennità.