Tratto dallo speciale:

APe Sociale in Edilizia, attestazioni dalla Cassa

di Noemi Ricci

scritto il

Le istruzioni INPS e Ministero del Lavoro per gli operai edili che hanno difficoltà a reperire i datori di lavoro per la domanda di APe Sociale.

Con l’emanazione dei decreti attuativi, l’APe Sociale ha preso ufficialmente al via, ma sono ancora tanti i dubbi in merito ai quali lo stesso INPS sta cercando di dare risposta u la pubblicazione delle FAQ online. Tra gli ultimi chiarimenti forniti, segnalato anche dal Ministero del Lavoro, quello relativo agli operai del settore edile i quali, per presentare domanda di APe Sociale, se non riescono a reperire il datore di lavoro possono farsi rilasciare una dichiarazione dal responsabile della Cassa Edile.

=> APe Social: termini, domande e requisiti 

In pratica viene offerta la possibilità di sostituire le attestazioni delle mansioni svolte in via continuativa, che devono essere rilasciate dal datore di lavoro per per accedere all APe, con una idonea dichiarazione, sottoscritta dai responsabili delle Casse edili, dalla quale risultino i periodi durante i quali sono stati iscritti alle Casse stesse.

Per consentire ai competenti uffici del Ministero del Lavoro, dell’INAIL e dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro di effettuare le verifiche di loro competenza, il richiedente dovrà dichiarare, nell’apposito campo, di aver allegato la dichiarazione delle Casse edili interessate a fronte dell’impossibilità di reperire i datori di lavoro.

=> APe Social e pensione Precoci, pioggia di domande

Si tratta di una situazione non poco frequente stando alle segnalazioni ricevute dall’INPS da parte delle organizzazioni sindacali relativamente alle difficoltà degli operai edili di reperire i datori di lavoro per la sottoscrizione della relativa attestazione da allegare alla domanda di APe sociale.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro