LavoRas: incentivi assunzione e formazione

di Teresa Barone

scritto il

Al via il progetto LavoRas che prevede incentivi per favorire le assunzioni e assegni formativi per colmare il divario di competenze.

Il 1 maggio sono stati pubblicati dalla Regione Sardegna i primi avvisi pubblici relativi al progetto LavoRas, iniziativa di politica attiva del lavoro basata sulla concessione di incentivi alle imprese locali per le assunzioni e per gli assegni formativi.

Il progetto si propone di sostenere le imprese nella faticosa risalita dalla crisi, erogando contributi per favorire soprattutto l’assunzione a tempo indeterminato di giovani.

In un momento in cui moltissime persone, non solo in Sardegna ma in tutto il Paese, soprattutto al Sud, si sentono deboli e in pericolo di fronte a una globalizzazione e uno sviluppo tecnologico che distruggono con rapidità vecchi lavori e li sostituiscono troppo lentamente con nuove professioni – afferma il presidente della Regione Francesco Pigliaru -, LavoRas è uno strumento prezioso per incidere concretamente sulla disoccupazione e nello stesso tempo restituire la fiducia.

LavoRas

Il pacchetto di politiche attive di LavoRas è articolato in due linee di attività:

  • piano di incentivi per nuove assunzioni che consiste in un finanziamento per ogni lavoratore assunto a favore delle imprese che hanno almeno una sede operativa nel territorio. Per le assunzioni a tempo indeterminato di giovani under 35 o di disoccupati over 35 il contributo massimo è pari a 4 mila euro per ogni assunto, mentre per le assunzioni a tempo determinato il finanziamento è pari a 3 mila euro a lavoratore;
  • programma di assegni formativi a favore degli under 35 per l’acquisizione di competenze in particolare nei settori dell’innovazione e digitali e anche per i soggetti over 35 che hanno necessità di reinserirsi nel mondo del lavoro. Sarà l’ASPAL, attraverso i Centri per l’Impiego territorialmente competenti, a gestire gli incentivi.