Assunzioni agevolate in Editoria: 10mila euro per ogni contratto

di Teresa Barone

12 Dicembre 2023 10:10

Fondo Editoria, incentivi per assunzione di professionisti e giornalisti a tempo indeterminato e stabilizzazione dei contratti: da 10mila a 14mila euro.

Con provvedimento dello scorso 28 novembre, sono state definite le modalità di fruizione dei contributi previsti dal Fondo straordinario per gli interventi a sostegno dell’editoria, relativamente all’anno 2023.

Tra le diverse misure, il provvedimento disciplina (agli articoli 3 e 4) anche i nuovi bonus per le assunzioni di professionisti e giornalisti a tempo indeterminato e per la stabilizzazione dei contratti.

Assunzioni agevolate in Editoria: regole e requisiti

I contributi per le assunzioni agevolate di professionisti e di giornalisti a tempo indeterminato e per la stabilizzazione dei contratti – le cui disposizioni sono immediatamente operative – sono disciplinati dall’articolo 4, commi 1 e 2 del DPCM 10 agosto 2023, che ha ripartito le risorse del Fondo tra i diversi interventi.

Sono ammesse le imprese (datori di lavoro appartenenti alle imprese editrici di quotidiani e periodici, agenzie di stampa ed emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, non partecipate dallo Stato) con i seguenti codici ATECO:

  • 5813 edizione di quotidiani,
  • 5814 edizione di riviste e periodici,
  • 6391 agenzie di stampa,
  • 6010 trasmissioni radiofoniche,
  • 6020 trasmissioni televisive.

Bisogna anche avere l’iscrizione al registro degli operatori della comunicazione (ROC) e non essere sottoposti a procedure di liquidazione.

Bonus 2024 per assunzione giovani 2023

Per quanto riguarda le assunzioni agevolate, è prevista la concessione di un contributo forfettario nella misura di 10mila euro per ogni assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato di giornalisti e professionisti con età inferiore a 36 anni, perfezionatosi nel corso del 2023.

I giovani assunti devono essere in possesso di qualifica professionale attestata nel campo della digitalizzazione editoriale, dell’informazione e della documentazione informatica, della comunicazione e sicurezza informatica, del servizio on line e trasformazione digitale, anche nel settore dei media.

Sono escluse le assunzioni effettuate ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 69.

Bonus 2024 per stabilizzazione precari 2023

Per ogni contratto giornalistico a tempo determinato o di collaborazione coordinata e continuativa trasformato in contratto a tempo indeterminato non è previsto alcun requisito legato all’età ma, anche in questo caso, le stabilizzazioni devono essere avvenute nel corso del 2023. Il contributo è pari a 14mila euro.

Come e quando fare domanda

Per accedere alle risorse del Fondo editoria 2023 è necessario inviare le domande attraverso la procedura attivata nell’area riservata del portale www.impresainungiorno.gov.it, dal 23 aprile al 23 maggio 2024.

Oltre alla domanda, bisogna allegare la documentazione attestante:

  • possesso dei requisiti,
  • estremi dei contratti di assunzione o stabilizzazione,
  • riferimento al contratto giornalistico applicato,
  • qualifica e mansioni del lavoratore assunto,
  • dati sul regime de minimis  nei due anni precedenti e nell’esercizio in corso,
  • conto corrente dell’impresa (per il versamento del contributo).