Assunzione ex dipendenti Alitalia: istruzioni per l’esonero INPS

di Teresa Barone

26 Marzo 2024 09:57

Istruzioni INPS per l'esenzione dal pagamento dei contributi per chi assume ex lavoratori Alitalia entro ottobre 2024: modulo di domanda e requisiti.

Pubblicate le prime indicazioni operative INPS relative alle assunzioni agevolate di ex dipendenti Alitalia, come previsto dalla Legge 9 ottobre 2023 n. 136, per accompagnare i processi di ricollocazione e reimpiego dei lavoratori.

Vediamo in breve come funziona l’incentivo e chi può accedervi.

Assunzione ex Alitalia: come funziona

L’incentivo consiste in un esonero contributivo totale dal versamento dei contributi previdenziali per un periodo massimo di trentasei mesi, nel limite massimo di 6mila euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile.

Il bonus non riguarda invece i premi e i contributi dovuti all’INAIL, restando parimenti invariata l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.

Quali assunzioni sono ammesse ad esonero INPS

Lo sgravio riguarda i datori di lavoro privati che, nel periodo dal 1° gennaio al 31 ottobre 2024, assumono con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato risorse precedentemente occupate presso l’ex compagnia aerea di bandiera (sempre che l’assunzione non costituisca attuazione di un obbligo preesistente).

Possono accedere al beneficio tutti i datori di lavoro privati, indipendentemente dalla circostanza che assumano o meno la natura di imprenditore, compresi i datori del comparto agricolo. Gli Enti della Pubblica Amministrazione non sono invece inclusi nella normativa.

L’esonero è applicabile anche a rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato instaurati in attuazione del vincolo associativo stretto con una cooperativa di lavoro.

Per fruire dell’incentivo è necessario inoltrare all’INPS un’apposita domanda di ammissione all’agevolazione, utilizzando il “Portale delle agevolazioni” (ex DiResCo), utilizzando esclusivamente il modulo di istanza online appositamente predisposto dall’Istituto.

Tutti i dettagli nella circolare INPS n. 47 del 22 marzo 2024.