SpeedMi Up, acceleratore per startup e freelance

di Roberto Rais

scritto il

Ha preso il via la nuova edizione di SpeedMi Up, l’acceleratore del capoluogo lombardo per le startup e i freelance, nato grazie al Comune e alla Camera di Commercio di Milano, insieme all’Università Commerciale L. Bocconi, al fine di facilitare la nascita e lo sviluppo di startup innovative, supportando lo sviluppo professionale di giovani laureatori autonomi. All’interno dei servizi offerti negli spazi messi a disposizione dall’acceleratore, per un periodo massimo di due anni, spiccano quelli di tutoraggio e di formazione, di consulenza tecnica e di accesso ai servizi tecnologici. I servizi che vengono offerti ai freelance riguardano principalmente consulenze su aspetti contabili, comunicativi, di cloud computing.

=> Speed MI Up a caccia di nuove start-up

Per il 2015, il bando mette a disposizione 30 posti, suddivisi nella Misura 1, dedicata alle imprese neocostituite e agli aspiranti imprenditori, e nella Misura 2, dedicata a giovani freelance e professionisti, titolari di partita IVA, esercenti professioni regolamentate e non, purchè di età non superiore a 35 anni, con diploma di laurea o di un corso almeno triennale post maturità, e con attività esercitata nel territorio di Milano e provincia.

Per poter partecipare c’è tempo fino al prossimo 16 aprile 2015. In questa pagina maggiori informazioni sul progetto.