Dati nascosti nei documenti Word

di Paola Campli

scritto il

Sapevate che i documenti Word contengono al loro interno dei dati nascosti?

Trasmettere documenti elaborati in Word e salvati con estensione .doc comporta involontariamente diffondere, con il documento stesso, informazioni come la versione di Word utilizzata, la data di creazione, tutte le modifiche effettuate e informazioni personali (come i nomi degli autori che hanno creato o modificato il file) che allocate nelle memorie virtuali e volatili del computer vanno ad annidarsi nel documento stesso.

Questi dati, tecnicamente chiamati metadati (informazioni relative al file stesso)
possono essere letti da chi riceve il documento aprendolo con un editor esadecimale, o più semplicemente con il classico Blocco Note.

Nelle ultime versioni del software di videoscrittura di casa Microsoft, più autori possono
modificare un documento; spetterà poi all’utente dotato di privilegi di supervisione o all’autore
selezionare le modifiche opportune e generare la versione definitiva. Questo file conterrà
importanti tracce, come la cronologia delle modifiche e gli autori delle stesse.

È opportuno quindi, per proteggere la nostra privacy, quando si elaborano testi in Word, utilizzare appositi software per la rimozione dei dati nascosti come:

  • Remove Hidden Data della Microsoft, utilizzabile però solo con Office 2003/Xp;
  • DocScrubber della software house Javacool: freeware di poco più di 800 KB, utilizzabile per le versioni di Word dalla ’97 in poi, permetterà di visualizzare ed eliminare tutti i dati nascosti nel documento.

Eliminati i vostri dati privati avrete un documento di testo pulito e pronto per essere spedito via mail o pubblicato su Internet senza il timore che importanti informazioni nascoste possano essere scoperte, diffuse in rete, o utilizzate per scopi non congrui.