Ecomondo: al via la fiera della green economy

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Rimini Fiera ospita Ecomondo 2012: ecco i business sotto i riflettori al salone internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile.

Ha aperto i battenti Ecomondo, 16esima Fiera Internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile: un punto di riferimento per le imprese italiane ed europee che vedono nel rispetto dell’ambiente una chiave per la competitività e il business, nonché una occasione per creare posti di lavoro.

L’edizione 2012 del salone Ecomondo (7-10 novembre) coinvolge infatti ben 1.200 imprese della filiera:

=>Scopri le potenzialità della green economy in Italia

Tra i comparti in fiera, il business dei rifiuti (ciclo completo: raccolta,  gestione, trasporto e soluzioni per massimizzare l’attività di riciclo) e il trattamento e recupero di quelli speciali e pericolosi (RAEE) oltre che dei minerali critici e dei veicoli a fine vita, con il riutilizzo di ogni componente:

=> Approfondisci la gestione dei Rifiuti elettronici in Italia

Tra le novità di questa edizione, la filiera delle bioplastiche biodegradabili e compostabili certificate CIC, una delle opportunità più interessanti per il rilancio della chimica italiana.

Torna poi all’interno della Fiera, “La Città sostenibile”, riproduzione virtuale di uno spaccato cittadino dove le aziende potranno proporre soluzioni innovative, utili ad esaltare il concetto di Smart City.
Il riferimento è ai settori Building, Energia, Mobilità e Social-Education, Comunicazione e Tempo libero:

=>Consulta i bandi per le PMI in ambito Smart City

In contemporanea, la quinta edizione di Cooperambiente; promosso da Legacoop, l’evento cerca di premiare le migliori esperienze imprenditoriali maturate nell’ambito della green economy. Il Premio CooperAmbiente seleziona inoltre le migliori pratiche cooperative nella lotta ai cambiamenti climatici, all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili.