Plafond Casa: ecco le banche che erogano mutui agevolati

di Noemi Ricci

scritto il

Le banche che hanno aderito al Plafond Casa, previsto dal piano casa del Dl IMU per la concessione di mutui a tasso agevolato finalizzato all'acquisto di immobili ad uso abitativo e ristrutturazioni.

Sono già 20 le banche che hanno aderito al Plafond Casa, l’iniziativa finalizzata all’erogazione di mutui per immobili ad uso abitativo e ristrutturazioni per riqualificazione energetica attua il piano casa di cui all’articolo 6 del Dl 102/2013 convertito con la legge 124/2013 (che ha abolito la prima rata IMU 2013). Lo sorso dicembre ABI (Associazione Banche Italiane) e CdP (Cassa Depositi e Prestiti) hanno firmato la convenzione che ha dato il via al Plafond Casa, stanziando 2 miliardi di euro per la concessione di mutui a tasso agevolato con l’obiettivo di sbloccare e dare nuova linfa vitale al mercato immobiliare e al settore dell’edilizia abitativa. Ciascuna banca aderente potrà chiedere fino a 150 milioni di euro per l’erogazione di mutui a tasso agevolato per l’acquisto di prime case e interventi di riqualificazione energetica sugli immobili. Nel complesso sono stati coinvolti il 65% degli sportelli e si prevede che la misura generi un giro di affari di oltre 8 miliardi di euro.

Mutui agevolati di acquisto e ristrutturazioni

Banche aderenti

Attualmente le banche che hanno aderito al Plafond Casa sono:

  1. Banca Sella;
  2. Banca Agricola Popolare Di Ragusa;
  3. Banca Carige;
  4. Banca Di Credito Popolare;
  5. Banca Monte Dei Paschi Di Siena;
  6. Banca Popolare Dell’emilia Romagna;
  7. Banca Popolare Di Sondrio;
  8. Banca Popolare Di Vicenza;
  9. Banco Di Credito P. Azzoaglio;
  10. Banco Popolare;
  11. Binter- Banca Interregionale;
  12. Bnl-Bnp Paribas;
  13. Cariparma – Credit Agricole;
  14. Cassa Di Risparmio Di Ravenna;
  15. Credito Valtellinese;
  16. Extrabanca;
  17. Intesasanpaolo;
  18. Iccrea Banca;
  19. Ubibanca;
  20. Unicredit.

Come scegliere il mutuo casa: fisso, variabile e surroga

Mutui a tasso agevolato

I mutui garantiti da ipoteca che rientrano nell’iniziativa sono quelli finalizzati all’acquisto della prima casa, preferibilmente appartenente ad una delle classi energetiche A, B o C, e alla realizzazione di interventi di ristrutturazione volti a migliorare l’efficienza energetica dell’immobile. Un canale preferenziale viene riservato alle giovani coppie, alle famiglie numerose e ai nuclei familiari nei quali sia presente almeno un soggetto disabile. Per i mutui sono stati stabiliti degli importi massimi a seconda del tipo di intervento che si intende finanziare:

  • 100 mila euro per gli interventi ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica;
  • 250 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale senza interventi di ristrutturazione;
  • 350 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale con interventi di ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica sulla stessa abitazione.

Il mutuo potrà avere la durata di 10, 20 o 30 anni. Maggiori informazioni e dettagli possono essere richiesti alle banche aderenti e sul sito della Cassa Depositi Presiti insieme al testo della Convenzione.