PMI Abruzzo: accordo Confindustria e Banca dell’Adriatico

di Teresa Barone

scritto il

L’intesa siglata tra Confindustria e Banca del’Adriatico favorirà la formazione e lo sviluppo dell’occupazione nelle PMI in Abruzzo: risorse fino a 600 milioni di euro.
PMI Abruzzo: accordo Confindustria - Banca del’Adriatico

Siglato in Abruzzo un nuovo accordo tra Confindustria Chieti, Confindustria Pescara e Banca dell’Adriatico che porterà aiuti e sostegno alle imprese del territorio: grazie a un plafond di 600 milioni di euro, infatti, le PMI abruzzesi potranno beneficiare di contributi finalizzati a promuovere le risorse umane, la formazione, le iniziative di Lean Management e la consulenza necessaria per attivare progetti di eco-sostenibilità aziendale.

Accordo Confindustria – Banca dell’Adriatico

L’intesa tra Confindustria e Banca del’Adriatico è finalizzata a favorire lo sviluppo delle imprese locali, in particolare attivando strumenti a favore dello sviluppo aziendale. L’accordo è finalizzato soprattutto a valorizzare il “capitale umano” delle aziende, attraverso investimenti nel campo della formazione, del welfare aziendale e dello sviluppo occupazionale. Banca dell’Adriatico, inoltre, ha attivato un accordo con Fondimpresa per avviare iniziative di formazione continua. Per Paolo Primavera, presidente di Confindustria Chieti , gli istituti di credito sono oggi più propensi a sostenere le PMI .

«Questo accordo si inserisce in un momento critico e risulta quindi particolarmente utile. Con Banca dell’Adriatico abbiamo costruito un percorso comune che testimonia la nostra capacità e volontà di fare sistema. Il nostro impegno è quello di continuare a lavorare insieme per la crescita. Rispetto al passato c’è maggiore apertura del mondo bancario e finanziario all’impresa e maggiore consapevolezza del ruolo cardine delle Piccole e medie imprese per la nostra economia e per la tenuta del sistema-paese.»