ICT e Rinnovabili: sbloccati fondi MIUR

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Smartcities e communities il Miur ha stanziato oltre 200 mln per società dell’informazione e sviluppo sostenibile, anche per l'incremento delle fonti rinnovabili.

Smart cities e communities: il ministero della Ricerca (MIUR) ha stanziato 200 milioni e 696 mila euro per i progetti di innovazione sociale. Si tratta di fondi che, divisi in due scaglioni da 100 milioni e 348 mila euro, andranno a finanziare gli investimenti effettuati da enti locali e imprese su Società dell’Informazione e sviluppo sostenibile.

Le domande di ammissione al finanziamento dovranno essere presentate entro il 30 aprile 2012, registrandosi al sistema Sirio, da Enti locali e imprese che realizzino i progetti nelle Regioni a obiettivo Convergenza: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Sviluppo sostenibile

Progetti per l’incremento dell’energia da fonti rinnovabili rientrano tra i finanziamenti concessi dal comparto dello sviluppo sostenibile, insieme alla migliore gestione di risorse idriche e verde urbano, allo smaltimento intelligente dei rifiuti urbani e al risparmio energetico.

Smart cities e communities

I contributi concessi, in caso di smart cities e communities, vanno da un minimo di 15 a un massimo di 30 milioni di euro, mentre per gli interventi di innovazione sociale l’importo massimo è di 2 milioni di euro e i progetti devono essere presentati da giovani di età non superiore ai 30 anni.

Le imprese possono presentare progetti di ricerca nel campo del turismo e dei beni culturali, della mobilità urbana e marittima, della salute pubblica, dell’educazione e della formazione, ma anche per il risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento.

I Video di PMI