Bando ISI INAIL verso il click-day

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Bando ISI INAIL alla fase finale: istruzioni per il click-day del 26 maggio e per l'accesso ai finanziamenti a fondo perduto per interventi di sicurezza sul lavoro.

Conto alla rovescia per il click-day per partecipare al Bando ISI e accedere ai finanziamenti INAIL: appuntamento il 26 maggio. La domanda si invia (ai sensi dell’art. 12, avviso pubblico quadro 2015), dalle 16:00 alle 16:30 tramite sito web INAIL (sportello informatico). In questa fase della procedura, le aziende inviano la domanda vera e propria accompagnata dal codice identificativo, attribuito mediante procedura di download. Tutte le istruzioni sono contenute nel documento “Regole tecniche e modalità di svolgimento”.

=> Incentivi imprese: il bando INAIL

Procedura

Il codice identificativo corretto consiste in una stringa di 65 caratteri, che è stata attribuita al momento del salvataggio definitivo della domanda e che è visualizzabile in procedura di compilazione seguendo le indicazioni riportate nel punto 6 del Manuale Utente ISI 2015. Attenzione: il primo carattere della stringa può essere il segno “+” o il segno “-”, comunque parte integrante del codice. Nel corso del click-day: inserire il codice identificativo; inserire quanto richiesto negli ulteriori campi presenti nella pagina; cliccare sul tasto “Invia”. Il codice sarà trasmesso ai sistemi INAIL e sarà visualizzato un messaggio di presa in carico.

=> Sicurezza Lavoro: norme e incentivi

Finanziamenti

Lo stanziamento previsto è di oltre 276 milioni di euro, destinati al finanziamento in conto capitale delle spese sostenute per i progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura.

I finanziamenti a fondo perduto sono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Per il click day è vietato l’utilizzo di strumenti automatici di invio (es.: robot), che determina l’automatico rilascio di un messaggio di errore da parte del sistema.

Il contributo, pari al 65% dell’investimento per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto. Il finanziamento è cumulabile con i benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle PMI e da ISMEA). Con successiva comunicazione sul sito INAIL sarà data notizia della pubblicazione degli elenchi cronologici regionali.

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI