Tratto dallo speciale:

ZFU: nuovi bandi in Legge di Stabilità 2016

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Per le Zone Franche Urbane arrivano, con il disegno di Legge di Stabilità 2016, nuovi bandi per finanziare lo sviluppo di aree caratterizzate dal disagio sociale.

Con la Legge di Stabilità 2016 sono in arrivo nuove agevolazioni per le Zone Franche Urbane (ZFU), ovvero le aree disagiate del Paese in cui il Governo mira a incentivare l’imprenditoria tramite specifiche agevolazioni, dando mandato al MiSE di adottare nuovi bandi con le risorse residue.

=> Zone Franche Urbane: online il primo rapporto

Risorse

I nuovi bandi verranno finanziati con le risorse provenienti dalle rinunce e dalle revoche relative alle agevolazioni già concesse precedentemente nelle ZFU. Le Regioni potranno aggiungere ulteriori risorse proprie. Da quanto si apprende dalla tabella del disegno di Legge di Stabilità 2016, rispetto alle risorse disponibili per il 2015 è previsto un definanziamento di 20 milioni di euro (tabella E del disegno di Legge di Stabilità 2016).

=> ZFU: da settembre nuovi incentivi

ZFU

Una delle novità è data dalla nuova delimitazione per l’ambito territoriale cui si applicherà la disciplina agevolativa delle ZFU, che verrà ridimensionata per rendere più incisivi gli interventi nei territori che ne hanno maggiore necessità. L’attuale versione della Legge di Stabilità prevede che le risorse stanziate siano:

“Destinate al finanziamento delle agevolazioni nelle sole zone franche urbane individuate dalla delibera CIPE n. 14 dell’8 maggio 2009 ricadenti nelle regioni non comprese nell’obiettivo Convergenza”.

Ricordiamo che gli interventi a favore delle ZFU si traducono in programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse.

I Video di PMI