Tratto dallo speciale:

Export e mercati esteri: prorogati i finanziamenti per le PMI del PNRR

di Redazione PMI.it

scritto il

PNRR, Export e Internazionalizzazione: fino al 31 maggio 2022, finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto alle PMI tramite Fondo 394/81.

Proroga dei termini per i finanziamenti agevolati a valere sulle risorse del PNRR – Next Generation EU attraverso il portale SIMEST dedicato agli incentivi nell’ambito del Fondo 394/81: le aziende italiane orientate ai mercati esteri possono fare domanda fino al 31 maggio 2022.

Per tutte le misure previste dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, le aziende possono chiedere una quota di finanziamento a fondo perduto fino al 25% (nel limite di agevolazioni concesse in regime di Temporary Framework, per le richieste deliberate fino al 31 dicembre 2021), che sale al 40% per imprese localizzate nel Mezzogiorno (sede operativa da almeno 6 mesi). Alle PMI del Sud, tra l’altro, il PNRR riserva una quota pari al 40% delle risorse totali (Riserva Sud).

Nel complesso, il plafond di risorse è pari a 800 milioni in finanziamenti a tasso agevolato e 400 milioni in contributi a fondo perduto. Si può presentare una sola domanda (dal portale www.myareasacesimest.it) per uno degli strumenti finanziati con le risorse del PNRR. Sono infatti previste tre tipologie di finanziamenti, dedicate esclusivamente alle PMI:

  • Transizione digitale ed ecologica
  • Sviluppo del commercio elettronico
  • Partecipazione a fiere e mostre

Le imprese potranno richiedere i finanziamenti fino al 3 dicembre 2021, salvo esaurimento anticipato delle risorse.

Strumenti disponibili

  1. Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale – Finanziamento agevolato per la realizzazione di investimenti per la transizione digitale, la crescita sostenibile e la competitività sui mercati esteri (importo massimo richiedibile di 300mila euro).
  2. Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce) – Finanziamento agevolato per la creazione di una piattaforma di e-commerce per la commercializzazione in Paesi esteri di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano. Finanziabile anche il miglioramento di una piattaforma già esistente o l’accesso ad uno spazio di terzi come i marketplace (importo massimo richiedibile di 300mila  euro per una piattaforma propria e 200mila per una piattaforma di terzi).
  3. Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema – Finanziamento agevolato per la partecipazione, anche in Italia, ad un singolo evento, anche virtuale, di carattere internazionale e di profilo ecologico o digitale (fiera, mostra, missione imprenditoriale o missione di sistema) per la promozione di beni e/o servizi prodotti in Italia o a marchio italiano (importo massimo richiedibile di 150mila euro).

Per dubbi e approfondimenti, sono disponili anche delle specifiche FAQ. La domanda si inoltra a SIMEST tramite il Portale dedicato, acquisendo priorità nell’accesso al Fondo.