Contributi e sostegno alle MPMI storiche

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi alle imprese storiche attive nel commercio e nell’artigianato per favorire innovazione, potenziare l’attrattività e il passaggio generazionale.

Imprese storiche verso il futuro” è il nome del nuovo bando regionale che si propone di valorizzare le attività storiche e di tradizione attive sul territorio, sostenendone i progetti di innovazione e il miglioramento della qualità dei servizi.

=> Milano: mappa imprese a rischio criminalità

Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese commerciali e artigiane iscritte nell’elenco delle attività storiche e di tradizione (Legge regionale 6/2010), che presenteranno domanda in forma singola o aggregata.

Obiettivi e contributi

Le risorse possono essere utilizzate per coprire i costi di alcuni specifici interventi:

  • restauro e conservazione di beni immobiliari, insegne, attrezzature, macchinari, arredi, finiture e decori originali:
  • sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità dei servizi;
  • maggiore attrattività dei centri urbani e dei luoghi storici del commercio, valorizzazione di vie storiche e itinerari commerciali:
  • passaggio generazionale e trasmissione di impresa.

Le agevolazioni consistono nell’erogazione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese sostenute, incentivo che non potrà superare l’ammontare di 30mila euro a fronte di un investimento minimo di 10mila euro.

Scadenza

Le domande possono essere presentate a Unioncamere Lombardia, solo in modalità telematica, a partire dal 28 febbraio fino al 29 aprile 2020.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali