Venture capital, business angels e incubatori: come trovare finanziamenti

di LavoroImpresa

scritto il

Un elemento fondamentale per avviare un’impresa è il capitale, per nulla facile da reperire in tempi di crisi. Rivolgersi agli istituti di credito è sempre meno efficace: le banche hanno chiuso i rubinetti del credito e le imprese stentano a ottenere finanziamenti. L’alternativa all’autofinanziamento sarà  allora il ricorso a incubatori, venture capitale e business angels.

Le nuove forme di finanziamento
Esistono istituzioni finanziarie che effettuano investimenti in aziende sotto forma di capitale di rischio attraverso l’assunzione, la gestione e lo smobilizzo di partecipazioni prevalentemente in società  non quotate. Si tratta, in pratica, di soggetti che sostengono le imprese fornendo loro capitali e know-how con l’obiettivo di disinvestire in un periodo di tempo determinato. Fra questi si distinguono i venture capital, i business angels e gli incubatori.

Private equity e venture capital
I private equity e i venture capital sono fondi che entrano nel capitale delle imprese per un periodo di tempo di quattro o cinque anni. Si definiscono venture capital le operazioni che sostengono gli investimenti nella fase di avvio mentre sono private equity le operazioni di soggetti che investono anche per finanziare lo sviluppo o il cambiamento di un’impresa.

Business angels
I business angels sono solitamente ex titolari di impresa, manager in attività  o in pensione che dispongono di adeguati mezzi finanziari, di elevato know-how, di una solida capacità  gestionale e di una pluriennale esperienza. Questi soggetti, dopo aver individuato le imprese con un alto potenziale di sviluppo, entrano nel loro capitale con l’interesse a realizzare una plusvalenza al momento dell’uscita contribuendo alla crescita dell’azienda e alla creazione di nuova occupazione.

Incubatori
Gli incubatori intervengono nella fase precedente all’avvio dell’impresa. Questi soggetti interagiscono con gli imprenditori offrendo loro servizi e risorse finanziarie per favorire e sostenere l’avvio dell’attività . Solitamente si tratta di istituzioni (università  o poli di ricerca) che offrono all’imprenditore spazi fisici e strutture offrendo supporto nella selezione del personale, nella redazione del business plan e nel reperimento di risorse.