Pagamenti Elettronici

A Firenze si paga digitale

Pagamenti elettronici A partire da lunedì 5 giugno gli sportelli della Camera di Commercio di Firenze non accetteranno pagamenti in contanti, consentendo esclusivamente i versamenti con Bancomat, Carta di Credito, bollettini postali e bonifici bancari fatta eccezione per le visure e i certificati dei protesti così come per le istanze di cancellazione dei protesti. => Pagamenti digitali, nuovi servizi PagoPA Pagamenti elettronici Una digitalizzazione dei servizi che sarà agevolata dalla presenza di un tutor digitale a disposizione di cittadini, professionisti e imprenditori, ai quali verranno...

Payments 4.0 e PMI, PSD2 nuova sfida digitale

Pagamenti digitali La PSD2 rappresenta nei servizi finanziari la Industry 4.0 dei pagamenti: una sorta di Payments 4.0, un cyber-phisical-system che abilita lo sviluppo di nuovi equilibri macro e microeconomici. La direttiva sui servizi di pagamento (PSD2) va ben al di là di una semplice ri-regolamentazione del quadro giuridico esistente per i pagamenti. Entrando in vigore il 13 gennaio 2018, introdurrà un elemento fondamentale che cambia le regole gioco: l'obbligo per le banche di fornire accesso a terze parti (TPP) - anche non bancarie - le informazioni sui conti detenuti dalla clientela presso di...

Pagamenti digitali, nuovi servizi PagoPA

pagopa Il team per l'Italia Digitale sta lavorando sulla piattaforma di PagoPA per renderla più facile da utilizzare, aggiungendo nuove opzioni: il tentativo è quello di cambiarne radicalmente l'impostazione. Oggi è fondamentalmente una sorta di hub che smista i pagamenti, diventerà invece un vero e proprio servizio innovativo con molteplici opzioni di pagamento (PayPal, Satispay e Masterpass).. Il primo step è intanto consentire i versamenti verso la pubblica amministrazione anche da Mobile. => PagoPA: il circuito dei pagamenti elettronici della PA Il lavoro del team di Palazzo...

Amazon Pay in Italia per acquisti online

Amazon Amazon Pay è ora disponibile anche in Italia e può essere utilizzato su una moltitudine di siti di ogni genere: lo strumento di pagamento elettronico consente di usare il proprio account Amazon per pagare acquisti online su altri siti internet aderenti all’iniziativa. Si tratta di un meccanismo che rende le attività di pagamento più semplici e standardizzate, consentendo agli utenti di trovare un metodo familiare nelle fasi conclusive. Ad ogni acquisto, infatti, ritroveranno la consueta interfaccia Amazon, con informazioni di pagamento e spedizione usualmente utilizzate,...

Documenti PA con @e.bollo

Conservazione-digitale Via libera alle marche da bollo on-line, che ora possono essere acquistate anche su internet e pagate tramite addebito in conto, carta di debito o prepagata attraverso i servizi di pagamento del Sistema pagoPA. Una rivoluzione per uno strumento quasi anacronistico come la marca da bollo, che si trasforma in digitale con il progetto @e.bollo inaugurato dall’Agenzia delle Entrate e AgID. In questo modo i cittadini, ove sia necessario apporre una marca da bollo su un documento da rilasciare alle Pubbliche Amministrazioni, potranno decidere se procedere all’acquisto tradizionale oppure...

​Multe online, accredito in due giorni

Pagamenti elettronici Il pagamento online delle multe, tramite home banking o piattaforme web dedicate, comporta una maggiore difficoltà nello stabilire la data del versamento poichè, come ribadito in diverse sentenze, l'adempimento si considera effettuato solo quando si registra l'accredito alla Pubblica Amministrazione. Condizione cruciale quando si è vista di una scadenza (es.: entro i 5 giorni; entro i 60 giorni). Di conseguenza occorre porre attenzione alle fasi di pagamento, considerando anche il ritardo che può derivare dalle attività che la propria banca effettua prima dell'effettivo...

Pagamenti elettronici: nuove norme di sicurezza

Pagamenti elettronici Con il rapido diffondersi di Internet e dell'e-commerce, sta crescendo l'utilizzo di pagamenti digitali e transazioni online. Motivo per il quale l'EBA (European Banking Authority) ha proposto nuovi requisiti per tutti i pagamenti elettronici effettuati nell'Unione Europea. Si tratta di dati aggiuntivi rispetto all'attuale nome e cognome dell'intestatario, numero carta e codice CVV che oggi bastano per ottenere l'autorizzazione bancaria alla transazione elettronica, lasciando però alcuni spiragli per furto di identità e carte di pagamento. Un fenomeno tutt'altro che trascurabile...

Pagamenti elettronici: la sfida VISA

VISA Si chiama Everywhere Iniziative il programma lanciato da Visa con l'obiettivo di promuovere l'innovazione all'interno delle aziende, premiando quelle che si dimostrino maggiormente i capaci di rispondere alle più recenti sfide in tema di pagamenti elettronici. L'iniziativa ora è stata lanciata anche in Europa, dopo il successo registrato e Nord America, America Latina e Asia: l'idea è quella di incoraggiare lo sviluppo di prodotti e servizi che rappresentino la "next big thing" in un mercato come quello attuale dei pagamenti in rapida evoluzione e sempre più orientato al...

Soluzioni Small Business American Express e myfoglio

Carte di Credito I prodotti e servizi American Express destinati al segmento Small Business mirano a soddisfare tutte le esigenze di piccole e medie imprese e liberi professionisti, semplificando la gestione del flusso di cassa, il controllo delle spese e attivando servizi innovativi a valore aggiunto per rendere il business veloce e sicuro. Offerta Small Business La linea dei prodotti SBS (Small Business Services) è pensata per garantire sistemi di pagamento sicuri, offrendo un programma completo di soluzioni per la gestione delle spese e il controllo dei costi aziendali.  Senza limiti di spesa...

E-commerce e pagamenti, nuove norme UE

E-commerce payment La nuove direttive UE sull’e-commerce prevede, per i pagamenti elettronici l’implementazione della cosiddetta “strong customer authentication” (SCA), o “autenticazione forte” con la richiesta per ogni transazione di importi superiori ai 10 euro di effettuare diversi passaggi aggiuntivi, come l’inserimento di password, di codici o l’utilizzo di un lettore carta. Si tratta degli standard proposti dall’ABE, promulgati in risposta ai requisiti della Direttiva dei Pagamenti PSD2 che obbliga all’autenticazione SCA per tutti i pagamenti elettronici e digitali, pubblicati...

X
Se vuoi aggiornamenti su Pagamenti Elettronici

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy