Pagamenti Elettronici

La nuova moneta è la fiducia

Fintech banche pagamenti digitali Uber, la più grande compagnia di trasporto privato, non possiede veicoli; Facebook, il proprietario dei mezzo più popolare al mondo, non crea contenuti; Alibaba, il rivenditore più diffuso, non ha inventario; Airbnb, il più grande fornitore di alloggi al mondo, non possiede immobili. Queste società sono piattaforme globali che operano una nuova intermediazione - digitale - tra strutture fisiche e virtuali. Senza confini, non produce nulla ma collega persone che hanno qualcosa con altre a cui serve qualcosa. Amazon, Facebook, Google, Baidu, Tencent, Alibaba, Uber, Twitter e...

Criptovalute, Registro e Decreto Bitcoin

Bitcoin In Borsa, il valore della criptovaluta continua ad altalenare al pari delle notizie di fortune accumulate con investimenti in Bitcoin.  Tutto questo movimento ha portato il Ministero dell'Economia e delle Finanze ad avviare una consultazione per la definizione di uno schema di decreto volto a censirne il mercato, così da evitare transazioni effettuate con criptovalute utilizzate per fini illegali. => Bitcoin, guida agli investimenti in moneta digitale Decreto e Registro Bitcoin Questo significa che, nel prossimo futuro, anche i prestatori di servizi relativi all’utilizzo dei...

Factoring e FinTech per il credito B2B

Fintech Fintech e factoring - grazie alla progressiva digitalizzazione dei servizi per il credito alle imprese - promettono di cambiare il modo in cui le aziende gestiscono i pagamenti, semplificando e ottimizzando la gestione delle spese, in termini di tempo e costi. Per analizzare l'impatto delle soluzioni tecnologiche di gestione crediti commerciali e finanziamento del capitale circolante, Assifact (Associazione Italiana per il Factoring) ed Osservatorio Supply Chain Finance della School of Management del Politecnico di Milano hanno avviato una ricerca congiunta, i cui...

Gestione delle spese ottimizzata con le Fintech

Pagamenti elettronici Oltre la metà dei responsabili finanziari (54%) vorrebbe che l’azienda puntasse maggiormente sulle soluzioni Fintech per ridurre gli sprechi legati alla gestione delle spese. Favorevole anche il 67% dei dipendenti per risparmiare tempo nella gestione di pagamenti e note spese. Questo quanto emerge da un’indagine realizzata nelle aziende italiane da Istituto Piepoli per Soldo - il sistema di carte prepagate smart per aziende - sulla digitalizzazione delle PMI, in particolare sull'uso del Fintech per migliorare la gestione delle spese nelle aziende, che ha visto coinvolto un campione...

Rimborsi senza scheda carburante

Carburanti Con l'addio alla scheda carburante previsto dalla Legge di Stabilità 2018, cambiano dal 1° luglio 2018 le regole per dedurre i costi del rifornimento carburante per i titolari di partita IVA. I lavoratori autonomi ed i professionisti con partita IVA dovranno pagare con metodi di pagamento elettronici (carta di credito, di debito, o prepagata) il carburante della vettura utilizzata nell’esercizio della professione (anche se non è necessario che il veicolo risulti intestato al professionista, come avviene nelle ipotesi di noleggio o leasing) se vogliono portare tali spese in deduzione...

Obbligo POS: quali sanzioni

Avrei bisogno di sapere se a tutt'oggi è stata concretamente emanata la legge di attuazione delle sanzioni previste per coloro che non accettano il pagamento elettronico negli esercizi commerciali.  

Flotte aziendali, addebito fatture su carta

Flotte aziendali Per la gestione dei costi delle flotte aziendali è oggi disponibile una nuova possibilità grazie alla collaborazione tra American Express Global Commercial Payments e Telepass per l’utilizzo del software dedicato alla gestione della mobilità del parco auto, Telepass Fleet. Si tratta di una partnership finalizzata a consentire l’addebito diretto delle fatture aziendali sulle carte American Express Business e Corporate. => Scheda carburante abolita da luglio Gestione flotte semplificata Il sistema consente alle aziende di gestire i pagamenti tramite un’unica carta,...

Pagamenti digitali, PSD2 in vigore

Pagamenti elettronici Prende il via in Italia la seconda edizione della Direttiva UE sui servizi di pagamento nel mercato europeo PSD2 (Payment Services Directive 2), dopo essere stata approvata in via definitiva dal Consiglio dei Ministri. Il nostro è uno dei primi Paesi europei ad aver recepito la nuova Direttiva, entrata in vigore a partire dal 13 gennaio 2018. => Payments 4.0 e PMI, PSD2 nuova sfida digitale Obiettivi PSD2 Tra gli obiettivi dell'introduzione della PSD2 nel sistema dei pagamenti e dei trust services dentro e fuori l’Unione Europea quelli di: aumentare i livelli di concorrenza...

Scheda carburante abolita da luglio

carburante L’estate 2018 porterà una grande novità per i soggetti titolari di partita IVA relativamente alle flotte aziendali, sia per i mezzi esclusivamente strumentali, sia per quelli a deducibilità ridotta: la scheda carburante comunemente utilizzata per tracciarne l’acquisto da parte di professionisti e imprese viene abolita e cambiano le regole per avere accesso alle detrazioni IVA. => Buoni carburante, benefit aziendale deducibile Si tratta dell'effetto di un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio della Camera al disegno di legge di Bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017...

Pagare in Bitcoin, primo negozio in Italia

Bitcoin Si trova nei pressi della Mole Antonelliana di Torino e si chiama Ullalà il primo negozio italiano in cui si può pagare con i bitcoin, la criptovaluta che negli ultimi tempi sta se suscitando grande interesse. Il titolare del negozio italiano che per primo offre ai clienti la possibilità di pagare con i bitcoin l'acquisto oggetti Made in Italy per la casa, di cartoleria e addobbi natalizi, fornisce un primo interessante feedback sui bitcoin: ad usarli sono soprattutto uomini con un background informatico. = Bitcoin, guida agli investimenti in moneta digitale E ad avere un passato...

X
Se vuoi aggiornamenti su Pagamenti Elettronici

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy