Riforma di Stage e Tirocini: compenso e requisiti 2013

Ecco le nuove regole per stage e tirocini approvate dalla Conferenza Stato-Regioni dopo la Riforma del Lavoro: indennità minima garantita, durata massima del tirocinio, requisiti per aziende; entro sei mesi il recepimento regionale.

L'intesa Stato Regione per le regole di stage e tirocini

Lo scorso gennaio la Conferenza Stato-Regioni ha approvato le linee guida di riforma su tirocini e stage extracurriculari: è stato introdotto un compenso minimo garantito, è stata stabilita la durata massima del contratto in base al titolo di studio e si impone requisiti per le aziende onde evitare abusi. Sono esclusi: gli stage che si effettuano durante la frequenza di scuole, master, corsi di specializzazione; i periodi di pratica professionale o per l’accesso alle professioni ordinistiche (praticantato); i tirocini transnazionali (es.: Lifelong Learning Program); stage per stranieri inseriti nelle quote di ingresso; tirocini estivi. Il provvedimento ha lo scopo di regolamentare il ricorso a stage e tirocini nelle imprese, anche in considerazione del fatto che la normativa in materia (articolo 11 del Dl 138/2011 convertito con la legge 148/2011) è stata definita illegittima dalla Corte Costituzionale con sentenza 287 dicembre 2012 (confronta con la precedente normativa). A legiferare in materia possono essere solo le Regioni. Dunque, il provvedimento appena approvato offre le direttive da recepire con specifiche leggi regionali entro 6 mesi e che potranno dunque essere migliorative.

Compenso

Il tirocinante o stagista ha diritto a un compenso non inferiore a 300 euro lordi al mese, anche se le Regioni si sono già impegnate ad innalzare il minimo a 300 euro lordi (500 in Toscana, 600 in Piemonte). È prevista una sanzione amministrativa fra i 1.000 e i 6.000 euro per le aziende che non pagano l’indennità. Lavoro, stage e tirocini => la mappa dei compensi nelle regioni

Durata

  • 6 mesi per neodiplomati e neolaureati,
  • 12 mesi per disoccupati e inoccupati,
  • 24 mesi per disabili.

Superata la durata massima consentita scattano le altre forme contrattuali previste dalla Riforma del Lavoro.

Limite numerico

  • PMI fino a 5 dipendenti: massimo 1 tirocinante o stagista
  • PMI da 6 a 20 dipendenti: massimo 2 tirocinanti o stagisti
  • PMI oltre i 20 addetti: massimo pari il 10% dei lavoratori assunti a tempo indeterminato.

Requisiti

Vietati gli stage per mansioni a bassa specializzazione (per le quali non è necessario un periodo formativo). Né possono essere presi stagisti per risolvere problemi di organico nei periodi di grande attività lavorativa (lo stage non può sostituire un contratto a termine) o per sostituzione di lavoratori in malattia, maternità, ferie. Infine, non possono prendere stagisti le aziende che hanno effettuato licenziamenti nei 12 mesi precedenti o che abbiano in corso procedure di cassa integrazione (per mansioni analoghe e nella stessa unità produttiva).

X
Se vuoi aggiornamenti su Riforma di Stage e Tirocini: compenso e requisiti 2013

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy