Dichiarazione IMU: i casi di esonero

Quando la Dichiarazione IMU non è dovuta da parte degli imprenditori agricoli, quando la Dichiarazione ICI rimane valida: i chiarimenti del Ministero dell'Economia.

Dichiarazione IMU: non serve se il Comune è in possesso delle informazioni

In via di scadenza l’appuntamento con la Dichiarazione IMU, ma dal termine del 4 febbraio sono esonerati gli imprenditori agricoli che hanno già presentato la Dichiarazione ICI.

Se il Comune ha già ricevuto dall’imprenditore agricolo le informazioni relative alla propria condizione soggettiva che gli garantisce l’accesso alle agevolazioni, la Dichiarazione IMU non è necessaria.

=> Consulta modelli e chiarimenti sulla Dichiarazione IMU

Le Dichiarazioni ICI vengono infatti ritenute compatibili con quelle IMU. L’obbligo permane nel caso in cui siano intervenute variazioni rilevanti rispetto alla situazione ICI.

=> Leggi come compilare la Dichiarazione IMU online

In sostanza si applica anche alle dichiarazioni degli imprenditori agricoli la regola che esonera dalla presentazione della Dichiarazione IMU i casi in cui il Comune sia già in possesso delle informazioni volte a verificare i requisiti che garantiscono l’accesso alle agevolazioni previste dalla legge.

Ricordiamo che le agevolazioni concesse ai fini IMU ad imprenditori agricoli professionali e coltivatori diretti consistono in una riduzione della base imponibile fino a 32.000 euro e nell’applicazione del coefficiente moltiplicatore 110 (contro quello di 135 applicato al reddito dominicale).

=> Vai allo Speciale IMU

Per maggiori informazioni consulta la Risoluzione n. 2/DF del 18 gennaio del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia.

X
Se vuoi aggiornamenti su Dichiarazione IMU: i casi di esonero

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy