MUD 2017: procedura e scadenza

Ancora un anno di doppio binario SISTRI-MUD, il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale va inviato entro il 2 maggio: i dettagli.

Nonostante le promesse, ormai perpetrate negli anni, di un avvio definitivo del SISTRI con un conseguente doppio al binario fatto di vecchi adempimenti cartacei (formulari, registri e MUD) e SISTRI, arriva anche nel 2017 la scadenza relativa al Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, il MUD.

=> Milleproroghe 2017: un altro anno di SISTRI

Il termine fissato per l’invio del MUD 2017 da parte delle imprese e delle amministrazioni che hanno prodotto, gestito, trasportato, recuperato e smaltito rifiuti nel corso del 2016, è stato spostato dal 30 aprile al 2 maggio, per effetto delle festività. Modalità di trasmissione, soggetti obbligati, modulistica e istruzioni sono gli stessi dello scorso anno. I soggetti obbligati tenuti a presentare il MUD in via telematica possono predisporre il file da trasmettere:

  • utilizzando il prodotto software per la compilazione messo a disposizione da Unioncamere sul proprio sito istituzionale;
  • utilizzando altri prodotti software: in questo caso il file che deve essere trasmesso deve rispettare le specifiche previste dalla normativa vigente.

=> MUD 2017: le novità

Possono invece trasmettere il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale su supporto cartaceo, tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato al DPCM i soggetti che producono nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il documento predisposto dall’ISPRA.

X
Se vuoi aggiornamenti su MUD 2017: procedura e scadenza

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy