Riapre il Bando ISI INAIL - PMI.it

Riapre il Bando ISI INAIL

Rifinanziato il Bando ISI INAIL volto a promuovere la sicurezza sui luoghi di lavoro: le novità e i termini per l'invio delle domande.

Pubblicato sul sito istituzionale INAIL il nuovo Bando ISI, volto a finanziare in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro realizzati da imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Progetti finanziabili e novità

Sono finanziabili i progetti:

  1. di investimento;
  2. per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  3. di bonifica da materiali contenenti amianto;
  4. realizzati per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (catering, mense, ristorazione, bar, gelaterie, pasticcerie e settori ATECO). Si tratta di novità della nuova edizione del Bando ISI INAIL, volta a finanziare i progetti di riduzione del rischio mediante ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici ad essa collegati; acquisto di attrezzature di lavoro.

=> Sicurezza sul lavoro: normativa e incentivi

Contributi

Si tratta di un contributo pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130.000 euro (50.000 euro per i progetti di cui al punto 4), vincolato all’aver superato una verifica tecnico-amministrativa e all’aver realizzato il progetto. Il contributo è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle PMI e da ISMEA).

I fase: domande e codice identificativo

Le domande potranno essere compilate ed inserite nel sistema, accedendo alla sezione “Accedi ai servizi online” del sito INAIL, a partire dal 19 aprile 2017, fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017. L’applicazione messa a disposizione dall’Istituto consente non solo la compilazione della domanda, ma anche di:

  • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
  • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
  • salvare la domanda inserita;
  • effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.

In caso di superamento della soglia minima di ammissibilità prevista dal Bando si potrà accedere, a partire dal 12 giugno, all’interno della procedura informatica e ottenere il proprio codice identificativo univoco.

=> INAIL: bandi e concorsi

II fase: click-day

Durante il click-day, la cui data verrà comunicata successivamente da parte dell’INAIL, sarà possibile inviare le domande, saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 12 giugno 2017. Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate saranno pubblicati entro sette giorni dal giorno di ultimazione della fase di invio del codice identificativo, evidenziando i progetti che si sono collocati in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento.

III fase: documentazione

Le imprese che si saranno collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno inviare all’INAIL, entro 30 giorni dal perfezionamento della formale comunicazione degli elenchi cronologici, la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell’Avviso pubblico, per la specifica tipologia di progetto.

Fonte: Bando ISI INAIL.

X
Se vuoi aggiornamenti su Riapre il Bando ISI INAIL

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy