Google Buzz: social Gmail in azienda?

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Google ha integrato nel suo client di posta elettronica Gmail la funzione "Buzz", un layer per connettersi con la propria rete sociale. Aperta la sfida a Facebook e Twitter, anche in ambito business?

Lo avevamo anticipato ieri: sfidando Facebook e la sua imminente webmail, Google ha integrato un nuovo tassello nel suo Gmail: non più solo posta elettronica e chat ma ora anche social networking, grazie al nuovo Google Buzz.

La nuova funzione trasforma le caselle di posta in uno spazio virtuale da cui “esplorare” la propria rete sociale.

Come? Partendo direttamente dai propri contatti. Basta scegliere cosa condividere (profili, informazioni, foto,video e altro ancora) e con chi e il gioco è fatto.

Google Buzz si integra anche con servizi esterni come Twitter e Flickr, e permette di effettuare conversazioni private o pubbliche con i propri contatti. In questo caso, particolare enfasi viene data all’utilizzo dei dispositivi mobili, in grado di integrare le informazioni condivise con la geolocalizzazione.

Buzz si rivela da subito appetibile per le aziende che desiderano sfruttare le opportunità offerte dai social network, abbinandole all’utilizzo Gmail. Un utilizzo sistematico in ambito business, forse, è ancora prematuro, ma le potenzialità non mancano.

Buzz rappresenta infatti una piattaforma aperta, dotata di un set di API completo a disposizione degli sviluppatori; in un prossimo futuro quindi Google prevede di potenziare questa funzionalità offrendone una versione pensata in modo specifico per le aziende, in grado di integrarsi con Google Apps e l’ancora misterioso Google Wave.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!