Appalti: un sito web per gli obblighi di pubblicità

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Realizzato un prototipo di sito web conforme al DPCM 26 aprile 2011 per la pubblicità legale di appalti, bandi e esiti di gara: i dettagli.

Appalti, bandi ed esiti di gara con maggiore visibilità e in linea con le recenti norme sulla pubblicità legale (art. 32 della Legge 69/2009) degli atti e dei provvedimenti ad evidenza pubblica, che dal primo gennaio 2013 deve essere completamente informatizzata in conformità al DPCM 26 aprile 2011: sono questi gli obiettivi per i quali è stato realizzato il primo esempio di apposito portale web, un modello esemplare e replicabile per adeguarsi alle nuove regole:

=> Leggi la nuova normativa su Bandi e appalti pubblici

A realizzare il software ad hoc è stato un gruppo di lavoro della Commissione Bandi dell’Ordine degli Ingegneri di Bologna, proprio a fronte della nuova disciplina sulla pubblicità per gli appalti pubblici.

Attraverso il modulo implementato nel portale appositamente realizzato, gli Enti potranno pubblicizzare avvisi, bandi e appalti, mentre i professionisti e le imprese potranno restare informati in tempo reale sulle nuove opportunità di lavoro e sugli esiti delle gare, anche attraverso le notifiche RSS e gli alert via email.

Questa informatizzazione delle informazioni potrà essere utile anche per realizzare elaborazioni statistiche.

=> Consulta la nuova Banca dati degli appalti pubblici

Il progetto realizzato dagli ingegneri bolognesi è un prototipo, denominato “profilo di committente”, il cui codice sorgente, così come il database e le specifiche tecniche per l’installazione, possono essere richieste direttamente online all’Ordine degli Ingegneri di Bologna, attraverso il loro sito web.

=> Vai alle novità normative sugli appalti