Internet Explorer, il browser più diffuso tra le imprese

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Nonostante la crescita degli altri browser nel mercato consumer, Microsoft Internet Explorer, nelle sue varie versioni, continua ad essere il preferito in ambito aziendale

Non solo Internet Exlorer 8: sulla scia degli entusiasmi per il nuovo arrivato, Internet Explorer detiene ancora lo scettro del software di navigazione preferito dal mercato aziendale.
Lo confermano le ultime statistiche sull’utilizzo dei browser diffuse da Forrester.

Al contrario del macro-settore consumer, la soluzione Microsoft non ha ancora perso sufficiente terreno da destare preoccupazione nel breve periodo, quindi.
Anche in questo campo, tuttavia, la rincorsa dei concorrenti sembra essere lenta ma costante.

Sia Mozilla Firefox che Google Chrome ed Apple Safari guadagnano in solidità e funzionalità, conquistando navigatori e imprese.

A fine 2008 Microsoft manuene ancora la leadership, con la prospettiva di migrare una quota di utenti dalla versione 6 a IE7.

Prendendo a riferimento i 51.913 utenti aziendali coinvolti nella ricerca, nel mese di luglio 2008 il 66,6% utilizzavano IE6 e il 33,4% IE7. Sei mesi dopo, il totale delle percentuali rimane pressoché costante, ma con un trasferimento di utenti che alla fine risultano rispettivamente 60,6% e 39%.

Più indietro Firefox, che però riesce a rosicchiare qualche punto passando dal 6,9% di luglio al 18,2% di dicembre. In crescita, seppur minima, anche Google Chrome (1,6% – 2,0%), seguito da Safari che ha chiuso con l’1,4% e Opera con lo 0,2%.

Il predominio Microsoft in azienda è quindi ancora evidente, in parte agevolato dalla difficoltà delle aziende a cambiare abitudini rispetto ai normali utenti.

Inoltre, gli amministratori IT hanno acquisito una maggiore esperienza nell’aggiornamento e nella messa in sicurezza di sistemi e architetture dotate di IE. Tuttavia, i cambiamenti anche nel mondo aziendale non fanno dormire sonni tranquilli a Microsoft.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi