WordPress in azienda

di Massimo Furia

scritto il

Un'impresa senza blog sarà considerata una pecora nera. Parola di Matt Mullenweg, il giovane e talentuoso creatore di Wordpress, la piattaforma open source più diffusa per la creazione di blog

Il viso è proprio quello di un ragazzino, e in effetti ha solo 23 anni ma, si sa, nella new economy non è certo l’età che conta ma la capacità di tradurre in realtà un’ispirazione. Si chiama Matt Mullenweg, è di Huston, Texas, ed è sicuramente una delle menti più brillanti di questi ultimi anni. Anzi, come si legge nel suo blog, “è il Matt più importante del mondo”, parola di Google.

Matt, assieme ad una squadra di amici si è messo in testa, pochi anni fa, di creare un content management system in grado di soddisfare tutte le esigenze di pubblicazione sul web partendo dal presupposto che chi lo utilizza non deve essere un programmatore o un esperto di grafica web.

Questo sistema si chiama WordPress e oggi è utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo. Per coloro che ancora non sanno che cosa sia un blog o un CMS è sufficiente che vi facciate un giro su Google o su qualsiasi altro motore di ricerca e digitiate “Wordpress” . Vi sorprenderà il numero dei risultati che otterrete (118.000 su Google).

Ma qual è il segreto del successo di Matt e di WordPress? Il primo ingrediente sta nel prezzo: è gratis. Il secondo sta nella semplicità di installazione e di utilizzo. Quando ho installato WP la prima volta ero intimorito dalle procedure che avrei dovuto seguire con grande cura onde evitare l’esplosione del mio web server, poi ho letto sulla guida di WP che l’installazione mi avrebbe richiesto non più di cinque minuti e che sarebbe stata facile. Ed era vero, sul serio.

Non richiede una laurea in ingegneria né tantomeno una conoscenza delle moderne tecnologie, lo può fare veramente chiunque. Il terzo è che tutta la tecnologia sulla quale è stato sviluppato è open source, ossia a sorgente aperta, sviluppabile e espandibile da chiunque ne abbia la voglia e si intenda un po’ di html e php.

Sempre più persone nel mondo lo stanno utilizzando e con grande successo. Da qualche tempo anche le aziende hanno incominiciato a capire che cosa può offrire ed incominciano a strizzargli l’occhio. Ed è proprio con l’occhio rivolto imprese che abbiamo parlato con Matt, per capire come questo strumento può migliorare sempre di più la qualità e la quantità del lavoro di un’azienda.

«Penso che qualsiasi business, qualsiasi azienda che si trovi a non avere un blog tra poco tempo sarà una cosa veramente strana. Un po’ come pensare ad una azienda senza un sito web. Avere un blog permette ad un’azienda di diffondere informazioni e news oltre che dialogare con i propri clienti in maniera decisamente innovativa ed anche economica».

Stiamo parlando quindi di un sistema che ci consente di fare solo delle pubbliche relazioni oppure c’è altro?
Direi che c’è molto di più che le semplici pubbliche relazioni. Grazie ai blog che si possono creare con WordPress si possono creare delle vere e proprie tavole rotonde su argomenti tecnici, commerciali, dare per primi una notizia e posizionarsi ad un livello molto alto semplicemente utilizzando le competenze del settore a cui apparteniamo. Siamo nella società dell’informazione e se non condividiamo informazioni, beh… fate voi!

È anche vero che il mondo si sta rapidamente spostando anche sul versante della comunicazione mobile. Come pensi che uno strumento come il blog e in particolare WordPress possa integrarsi all’interno di questo nuovo scenario?
Abbiamo sviluppato proprio di recente uno speciale plug in (elemento aggiuntivo al software – ndr) che permette l’amministrazione del proprio portale direttamente dal proprio cellulare di ultima generazione. Ci siamo particolarmente focalizzati sull’iPhone ma tutti gli amanti del blogging potranno seguire il loro mobile blog anche dal loro telefono.

A questo punto dobbiamo domandarci quale sarà il futuro, in particolare quale sarà il futuro della comunicazione?
I blog in generale stanno diventando sempre più parte della nostra vita quotidiana online, stanno incorporando sempre di più anche tutte le nostre qualità personali permettendo di farli evolvere e crescere insieme a noi. Questo ‘noi’ sono le persone ma anche le aziende, i professionisti. I blog daranno molte più informazioni di quante ne possa dare un sito web tradizionale o un social network.

E quale sarà il futuro di WordPress?
Non abbiamo un piano di marketing, faremo come abbiamo fatto fin dall’inizio. Quindi se vi piace il nostro software considerate l’idea di raccontarlo ad un amico o al vostro capo.

I Video di PMI