Amazon marketplace, la via per esportare i prodotti italiani

di Redazione PMI.it

scritto il

Sono oltre 10 mila le imprese italiane che vendono su Amazon Marketplace e oltre un terzo esportano i loro prodotti soprattutto in Europa e alcune anche in tutto il mondo.

Amazon Marketplace è la piattaforma di parti terze, che secondo i dati diramati dalla stessa Amazon, vale il 53% del fatturato del portale. Ogni due vendite effettuate da Amazon, una proviene da una azienda venditrice. In sostanza, la metà di tutte le vendite sui suoi siti nel mondo è effettuata da aziende indipendenti presenti sul marketplace. Gli imprenditori hanno individuato in queste piattaforme il miglior strumento digitale per presentare e vendere i propri prodotti direttamente ai consumatori, sia nel proprio Paese, che all’estero.

 Oggi le aziende di ogni dimensione possono vendere facilmente i propri prodotti ai clienti di tutto il mondo.

=> Amazon Business: piattaforma B2B per imprese

E in effetti Amazon ha anticipato ed assecondato questa necessità, aprendo i propri siti nei più importati Paesi europei. Amazon.it ha debuttato online nel Novembre 2010. A Luglio 2011 veniva annunciata l’apertura della parte Amazon Marketplace. Sono passati 8 anni ma sembra trascorso un secolo. In questo lasso di tempo sono state aperte decine di categorie, permettendo l’accesso a migliaia PMI, che hanno colto al volo l’opportunità. I risultati non si sono fatti attendere:

  • Nel 2017 le aziende italiane presenti su Amazon Marketplace hanno totalizzato vendite in tutto il mondo per oltre 350 milioni di euro, con una crescita annua del 40%, attraverso undici siti web di Amazon in sette lingue.
  • Più di un terzo delle PMI italiane esporta prodotti in tutto il mondo, verso clienti in Europa, Nord America, Giappone, China e India.
  • Più di un terzo dello stock dei Centri di distribuzione italiani è dedicato a imprenditori terzi che vendono su Amazon.

Come vendere su Amazon

Vediamo in dettaglio come diventare venditori su Amazon e quali sono i passi da fare.

Per aiutare le piccole e medie imprese a esportare i loro prodotti, Amazon ha creato una serie di strumenti di supporto e di servizi come la spedizione e la distribuzione a livello globale e la gestione del customer service nella lingua locale. Ogni anno Amazon traduce anche centinaia di milioni di schede prodotto, consentendo loro di vendere a livello internazionale con un minimo sforzo. Inserendo i propri prodotti su Amazon.it i venditori possono quindi raggiungere milioni di potenziali clienti ogni giorno.

Con l’interfaccia web Seller Central i venditori possono gestire ogni aspetto della vendita su Amazon.it, ad esempio aggiungere informazioni riguardanti un prodotto, aggiornare il catalogo, gestire gli ordini e i pagamenti. Con Seller Central i venditori possono anche vendere su tutti gli altri siti europei di Amazon come Amazon.de, Amazon.co.uk e Amazon.fr.

E’ un’attività a portata di PMI, ma se si avvalgono delle società nate nel frattempo per agevolare la conoscenza della piattaforma Amazon è meglio. Ad ognuno il proprio mestiere ed avvalersi della collaborazione di professionisti non può che ottimizzare.

=> Amazon Business, le funzionalità per le PMI

Per supportare le vendite all’estero, nel 2016 Amazon ha lanciato anche un Programma Paneuropeo legato alla logistica FBA. Si tratta di un servizio con cui Amazon immagazzina, preleva, impacchetta e consegna i prodotti ai clienti per conto dei venditori, che possono così vendere in tutta Europa pagando unicamente le tariffe di gestione dell’ordine nel paese di destinazione. Il Programma permette inoltre ai venditori di rendere i prodotti disponibili attraverso il servizio Amazon Prime, beneficiando di un ulteriore strumento di supporto all’espansione del proprio business.

In Italia, il numero di aziende che usufruisconodel programma Logistica Amazon sono in aumento. L’adesione contribuisce alla crescita del business e delle vendite verso l’estero dei venditori Marketplace, comportando anche minori costi rispetto a quelli derivanti da soluzioni logistiche di proprietà.

Come stiamo scoprendo in questi articoli dedicati ai marketplace e ad Amazon in particolare, la piattaforma creata da Jeff Bezos offre un ampio spettro di servizi e applicazioni a supporto delle imprese. Il nostro consiglio è quello di appoggiarvi e consultare le società di servizi, che si sono specializzare nel agevolare e guidare gli imprenditori tra le varie soluzioni proposte dai marketplace. Quando si parla di business il fai da te è decisamente sconsigliato.

_______

di Lodovico Marenco, esperto E-commerce e marketplace