Tratto dallo speciale:

Facebook at work: ecco il social per le imprese

di Barbara Weisz

scritto il

Al momento in fase di test, Facebook at work è realtà: un nuovo social per le imprese e i dipendenti, condivisione e collaborazione per sostituire mail e chat, con un occhio alla privacy.

facebook at work

Facebook si inserisce in uno dei trend del momento (la tecnologia e i social per le aziende) proponendo un nuovo social tutto dedicato al mondo delle imprese: si chiama Facebook at work, è una piattaforma per i dipendenti, ancora in fase di test. La grafica è del tutto simile a quella a cui gli iscritti al social di Mark Zuckerberg sono abituati, ma le funzioni sono pensate espressamente per la collaborazione, la condivisione e il lavoro. Il tutto, con un occhio alla privacy. Al momento la piattaforma è disponibile (sugli app store Android e iOS) solo per i partner del test, più avanti sarà lanciata definitivamente.

=> Consigli Facebook per il Business delle PMI

Facebook at work, spiega l’azienda di Menlo Park:

«È un’esperienza completamente separata da quella della piattaforma e offre agli impiegati la possibilità di connettersi e collaborare in modo efficace attraverso l’uso dei nostri strumenti, molti dei quali già noti e utilizzati come il News Feed, i Gruppi, messaggi e gli eventi».

Tutte le informazioni che vengono postate sul nuovo social sono adeguatamente riservate e protette, completamente separate da quelle dei profili personali di Facebook. In pratica, la piattaforma consente una condivisione di dati, materiali di lavoro, opionioni, feedeback, fra colleghi del tutto simile a quella prevista dal social principale nelle pagine personali. Ci sono sia la versione web sia quella per smartphone e tablet.

=> PMI su Facebook, strategie e risultati concreti

Il modello di business dovrebbe essere basato molto meno sulla pubblicità e molto più sugli abbonamenti. Fra le funzioni principali ci saranno i gruppi, che di fatto dovrebbero sostituire alcuni degli strumenti più utilizzati nelle aziende, ovvero le e-mail e la messaggistica istantanea. L’applicazione è sviluppata pensando a un’azienda tipo di 100 dipendenti, quindi con dimensioni medio-grandi, ma non si esclude che possa essere destinata a realtà più piccole.

=> ICT imprese: PMI online ma poco social

La sfida, al momento, è lanciata soprattutto ad altri prodotti (per esempio, di Microsoft, o di IBM) pensati per il mondo delle imprese, bisognerà se e come nel lungo periodo potrà riguardare anche il social professional per eccellenza, ovvero LinkedIn, le cui caratteristiche però sono molto diverse da quelle al momento comunicate da Facebook at work: LinkedIn è più orientato a mettere in contatto e a creare reti di professionisti e lavoratori, un’ottica da cerco e offro lavoro, Facebook sembra si voglia lanciare nel mondo dei network aziendali.

I Video di PMI

Facebook locations per chi ha più sedi fisiche