Notebook: con Olidata, ora tocca a un Altro

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Altro, questo è il nome del nuovo gioiello Olidata che tenta di contrastare il predominio dei classici colossi produttori di notebook. Ha il design del Macbook Air, ma monta Windows Vista

Il mercato dei personal computer portatili sembrava ormai consolidato, con poche case produttrici a detenere la leadership del settore. Tuttavia, nell’arena scende ora prepotente anche U Leader Design, marchio Olidata, che tenta di ritagliarsi una nicchia di clienti in cerca di un notebook di design e allo stesso tempo performante. La risposta è Altro, nome in codice “Conte”, notebook dal design accattivante con sistema operativo Microsoft.

La casa di Cesena ha scelto infatti di dotare la nuova soluzione con Windows Vista, garantendo tuttavia la migrazione a Windows 7 non appena disponibile.

In ogni caso, la chiave di volta di questo progetto italiano non risiede nel sistema operativo ma nel processo produttivo, che porta alla realizzazione dei notebook.

Il nome Altro è stato infatti scelte per evidenziare la collaborazione di una rete di produttori di pc locali, LLocal OEM, che altrimenti non riuscirebbero ad emergere nel panorama internazionale.

La scelta imprenditoriale si è indirizzata quindi non nella marchiatura di prodotti terzi, spesso asiatici, ma nell’ideazione, design e sviluppo dei nuovi portatili.

I partner apparterranno a differenti paesi, realizzando così una multinazionale in grado di accedere a grossi quantitativi di risorse primarie, fino ad ora esclusiva delle grandi case costruttrici. Per ora i modelli disponibili, tutti estremamente sottili, sono tre: Diamond, Rubin e Pearl, che rispettivamente costeranno 1300, 900 e 800 euro.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay