Kindle 2, e-book reader anche in azienda?

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

A pochi giorni dal lancio del lettore portatile per e-book, Amazon scommette sul mercato generalista, strizzando l'occhio ai professionisti: Kindle 2 arriverà anche negli uffici?

E-book reader che passione: non si placano infatti gli entusiasmi a distanza di giorni dal lancio da parte di Amazon dell’ultima versione del suo lettore portatile di libri digitali, Kindle 2, presso la Morgan Library and Museum di New York.

Nonostante la scarsa diffusione della prima versione, destinata per lo più ad appassionati, il colosso americano tenta di conquistare il mercato generalista e di raggiungere quanti più utenti possibili, professionisti compresi.

Dopo un primo successo iniziale, infatti, il prodotto non era riuscito a rivoluzionare il concetto di lettura digitale, lasciando spazio a dubbi e perplessità.
La grande fiducia in Kindle 2 da parte di Amazon è invece evidente.

Il Kindle 2 può quindi essere utilizzato per leggere documenti e testi senza necessità di altri strumenti elettronici, soprattutto considerando l’autonomia della batteria che può arrivare a 2 settimane.

A queste caratteristiche deve inoltre essere aggiunta la possibilità di lettura automatica dei contenuti presenti nel dispositivo, che permette una “lettura” anche in movimento o quando si è occupati in altra attività.

I punti a favore dell’e-reader sono diversi. Innanzitutto dimensioni e peso, che riducono sensibilmente i parametri di un testo tradizionale. In particolare, lo spessore è di appena 9 millimetri, il 25% in meno del già sottile iPhone. Lo schermo è da 6 pollici con una risoluzione 600×800 a 16 toni di grigio.

Nello parte inferiore rispetto allo schermo è posizionata la tastiera, che può essere utilizzata per effettuare operazioni di ricerca o per produrre note al testo. Sul lato lungo sono invece presenti ulteriori pulsanti di navigazione e un piccolo joystick.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay