Tratto dallo speciale:

Stati Generali dell’Innovazione a SMAU Firenze

di Teresa Barone

scritto il

Si è conclusa la tappa fiorentina di SMAU: focus sugli Stati Generali dell’Innovazione regionale e sulla valorizzazione delle start-up innovative.

Bilancio più che positivo per l’edizione 2015 di SMAU Firenze, che ha chiuso i battenti con gli Stati Generali dell’Innovazione: protagonisti della manifestazione sono state PMI, start-up e Pubblica Amministrazione impegnate a collaborare e avviare un dialogo costruttivo per incentivare lo sviluppo innovativo della Regione.

=> Leggi tutte le news su SMAU 2015

Stati Generali dell’Innovazione

«SMAU per la Regione Toscana rappresenta una doppia opportunità: – ha affermato Vittorio Bugli, Vicepresidente pro-tempore della Regione Toscana e Assessore ai Sistemi informativi, strutture tecnologiche, e-government, sviluppo delle società dell’informazione Regione Toscana – presentare quello che la Regione fa per le aziende e viceversa ascoltare direttamente le imprese con le loro esigenze supportandole così in un processo di innovazione, al quale sono destinate le principali risorse regionali. La volontà è quella di far crescere una cultura dell’innovazione, perché la Toscana è una terra che anche per questo può essere attrattiva, infatti è la prima in classifica per Spin Off anche se ancora al sesto posto per numero di Start-up.»

Premio Innovazione Digitale

Al termine della tavola rotonda sugli Stati Generali dell’Innovazione sono stati consegnati i premi inerenti il “Premio Innovazione Digitale”:

  • InSonoper: categoria Gestionali evoluti per migliorare le performance in azienda;
  • ACF Fiorentina: categoria Costruire comunità digitali;
  • Mauro Morelli Marmi: categoria Il digitale per fare business;
  • Salvatore Ferragamo: categoria Open Innovation;
  • Il Ponte Pelletteria; categoria Mobile e app che semplificano la vita.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali