Telecom Italia lancia Energy@Home per ottimizzare i consumi energetici

di Emanuele Menietti

scritto il

Telecom Italia, Enel, Electrolux e Indesit hanno stretto un accordo per sviluppare nuove soluzioni tese all'ottimizzazione dei consumi e al risparmio energetico. Energy@Home consentirà agli elettrodomestici di dialogare e di autogestirsi

Ricevere un SMS o un messaggio di posta elettronica contenenti l’andamento dei consumi dei propri elettrodomestici. È questo l’ambizioso obiettivo di “Energy@Home”, un nuovo progetto da poco lanciato da Telecom Italia in collaborazione con Electrolux, Indesit e la società energetica Enel. La nuova soluzione sfrutterà le potenzialità degli elettrodomestici “intelligenti”, in grado di calcolare e comunicare i loro consumi agli utenti.

Stando alle prime informazioni, Energy@Home sarà basato sull’infrastruttura del Telegestore Enel, che permette di controllare e gestire in remoto i consumi di energia elettrica, e sulle reti a banda larga sia fisse che mobili di Telecom Italia. Grazie al nuovo sistema in fase di studio e implementazione, gli elettrodomestici dotati di funzionalità di diagnostica potranno gestire autonomamente il proprio consumo di energia elettrica, ottimizzando il prelievo dalla rete e scongiurando l’insorgenza di picchi e pericolosi sovraccarichi per le reti domestiche.

«Si tratta di un ulteriore passo avanti verso lo sviluppo delle cosiddette “smart grids” – le reti intelligenti – che in futuro consentiranno l’invio di informazioni agli elettrodomestici che potranno “autoprogrammarsi” in base alla disponibilità e al prezzo dell’energia, entrando in funzione nelle ore non di picco dei consumi e a minor costo, evitando che il contatore si stacchi per sovraccarico, bilanciandone automaticamente il consumo senza compromettere la corretta esecuzione dei cicli» si legge nel comunicato stampa da poco rilasciato da Telecom Italia, impegnata nello sviluppo del nuovo progetto.

Sfruttando le reti dell’operatore telefonico, infatti, Energy@Home consentirà agli utenti di ottenere informazioni e aggiornamenti sui propri consumi domestici. A seconda delle configurazioni, il servizio sarà messo a disposizione tramite personal computer o dispositivi mobili. Gli elettrodomestici maggiormente avanzati, dotati di display e supporto di rete potranno invece fornire le informazioni direttamente in locale.

I promotori del progetto metteranno, inoltre, a disposizione degli utenti una serie di applicativi personalizzabili per ottimizzare i consumi. Le applicazioni forniranno dati e informazioni sul prelievo di energia elettrica e forniranno alcune funzionalità tese a incentivare il risparmio energetico. Un particolare utile non solo per alleggerire il peso delle bollette, ma anche per ridurre l’impatto delle proprie attività sull’ambiente.

«Siamo lieti di collaborare con aziende leader ciascuna nel proprio settore, per la realizzazione di un progetto che, sono certo, porterà grandi benefici ai clienti e al Paese. Come Enel, siamo da tempo impegnati in progetti mirati al risparmio energetico e allo sviluppo delle reti intelligenti, settore quest’ultimo nel quale vantiamo una leadership tecnologica riconosciuta a livello mondiale grazie al nostro sistema Telegestore, che ha visto l’installazione di 32 milioni di contatori elettronici presso i nostri clienti» ha dichiarato con orgoglio Livio Gallo, primo responsabile della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel.

Alle dichiarazioni di Gallo hanno fatto eco le parole di Adriano Mencarini, direttore del settore Innovazione e Digital Design di Indesit: «Questo importante progetto conferma l’impegno di Indensit nell’innovazione a vantaggio dell’ambiente e dei consumatori, un impegno riconosciuto nel tempo anche attraverso prestigiosi premi internazionali. La ricerca nell’ambito delle reti intelligenti ci ha visto peraltro pionieri nel settore ed è una delle priorità su cui stiamo puntando anche in altri importanti mercati. Con due obiettivi: contribuire alla riduzione dei consumi energetici, favorendo anche lo sviluppo di una coscienza ecologica, e offrire servizi sempre più innovativi ai nostri clienti».

Ogni soggetto coinvolto nel progetto metterà a punto le soluzioni nella propria area di competenza, integrandole successivamente con le tecnologie messe in campo dagli altri partecipanti. Enel provvederà a rendere Telegestore compatibile con l’infrastruttura di telecomunicazione e i sistemi di rilevazione e calcolo dei nuovi elettrodomestici. Electrolux e Indesit, invece, si dedicheranno all’implementazione e alla costruzione degli elettrodomestici “intelligenti” e delle applicazioni per consentire la gestione in remoto dei loro prodotti. Infine, Telecom Italia metterà a punto le soluzioni necessarie per far dialogare gli elettrodomestici e i sistemi messi a punto da Enel.

La prima fase di sperimentazione sarà avviata nel corso dei prossimi mesi e coinvolgerà un numero selezionato di consumatori, interessati a provare le funzionalità offerte da Energy@Home. Il periodo di prova si concluderà entro la fine del 2010 e consentirà ai soggetti interessati di raccogliere una buona mole di informazioni sul nuovo sistema. Una seconda fase sarà invece dedicata alla ricerca di nuovi partner per ampliare l’ecosistema offerto agli utenti ed entrare così in una fase operativa vera e propria aperta al pubblico.

Il progetto messo in campo da Telecom Italia, Enel, Electrolux e Indesit appare al momento molto ambizioso e non semplice da realizzare in tempi brevi. L’adozione di un sistema integrato per la gestione dei consumi potrebbe, tuttavia, fornire un valido apporto per limitare gli sprechi energetici, ridurre i costi e diminuire l’inquinamento e l’impatto sull’ambiente.