Sony Ericsson punta al rilancio nel comparto smartphone con Xperia X10

di Emanuele Menietti

scritto il

Sony Ericsson ha da poco presentato il nuovo smartphone Xperia X10. Dotato di un processore da 1 GHz e di fotocamera da 8,1 Megapixel, il nuovo dispositivo sarà sul mercato a partire dai primi mesi del 2010

Sony Ericsson ha infine rotto il silenzio presentando l’atteso smartphone Xperia X10, destinato a compiere il proprio debutto sul mercato nel corso del primo trimestre del prossimo anno. Funzionalità e dotazioni hardware renderanno il dispositivo una valida soluzione sia per il ramo consumer che per il dinamico comparto business, consentendo a Sony Ericsson di fare riferimento a un ambio bacino di utenti in breve tempo.

Il nuovo Xperia X10 è animato dalla versione 1.6 di Android (Donut) e presenta UX (User eXperience), una particolare interfaccia studiata per semplificare l’interazione con il dispositivo tramite l’ampio schermo touchscreen. Il display da 4 pollici offre una risoluzione pari a 480 x 854 pixel (WVGA) ed è sensibile al tocco, ma non offre funzionalità di tipo multitouch. Per l’elaborazione dei dati, il nuovo smartphone fa affidamento su un processore da 1 GHz Qualcomm Snapdragon, che dovrebbe consentire una rapida esecuzione anche delle applicazioni più pesanti. La memoria interna del nuovo Xperia X10 è pari a 1 GB, ma viene distribuito con una scheda di memoria SD aggiuntiva per portare la capacità di storage oltre gli 8 GB.

Il dispositivo è poi dotato di una fotocamera da 8,1 Megapixel con funzionalità autofocus in grado di realizzare fotografie definite e con colori brillanti. Gli sviluppatori di Sony Ericsson hanno prestato particolare attenzione a tale aspetto, inserendo nello smartphone una serie di opzioni in genere disponibili sulle sole fotocamere vere e proprie. Xperia X10 integra un sistema per il riconoscimento automatico dei volti, una funzione per il geotagging delle foto, uno stabilizzatore per gli scatti fotografici e per la realizzazione dei video, un sistema di riconoscimento del sorriso dei soggetti ripresi e alcune opzioni per aggiustare la luce durante le riprese.

Sul fronte della connettività, il terminale è dotato di tecnologia Bluetooth per lo scambio di dati e l’utilizzo delle periferiche senza fili, un connettore Micro USB, un modulo WiFi e funzionalità UMTS HSPA per una rapida navigazione su rete cellulare. Il browser interno è basato su WebKit ed è dunque in grado di riprodurre con precisione la maggior parte dei siti web anche sullo schermo da 4 pollici del dispositivo. Oltre agli SMS, MMS e alle email, il nuovo Xperia X10 supporta anche Microsoft Exchange ActiveSync, un particolare che potrebbe rendere lo smartphone una valida soluzione anche per la gestione della corrispondenza in ambito aziendale.

Grazie al modulo A-GPS, il dispositivo di Sony Ericsson può rilevare la posizione geografica dell’utente e fornire le indicazioni stradali attraverso i servizi di Google Maps. Sul terminale è anche installata una versione di prova di Wisepilot, una applicazione per trasformare l’Xperia X10 in un vero e proprio navigatore satellitare con informazioni e indicazioni sul tragitto in tempo reale.

La presenza di Android offre la possibilità di estendere ulteriormente le potenzialità del dispositivo attraverso il download delle applicazioni aggiuntive offerte sull’Android Market. Il sistema operativo garantisce inoltre la piena compatibilità con alcuni dei principali servizi offerti da Google come Calendar, Maps, Talk e Voice Search. Infine, oltre a riprodurre i principali formati multimediali, il player del nuovo Xperia X10 è in grado di riprodurre in streaming i filmati provenienti dal celebre portale YouTube.

Altre soluzioni software implementate dagli sviluppatori di Sony Ericsson sono tese a rendere più semplice e immediato il reperimento delle informazioni contenute nel telefono e provenienti dal Web. L’opzione Timescape raccoglie in un’unica schermata tutte le conversazioni intercorse con un dato contatto. Ciò consente di visualizzare rapidamente le attività svolte sui principali social network come Facebook e Twitter e attraverso le email e i sistemi di messaggistica offerti dallo smartphone. La funzione Mediascape mette in pratica la medesima logica, ma solamente per i contenuti multimediali, e suggerisce all’utente nuove risorse audio e video sulla base degli ultimi brani e filmati visualizzati o condivisi con i propri contatti.

Stando ad alcune recensioni, realizzate sugli ultimi prototitpi, il dispositivo presenta al momento alcuni difetti che ne potrebbero condizionare il successo sul mercato. Il software non risponde sempre con la dovuta velocità agli input forniti dall’utente, rendendo l’uso di alcune funzionalità poco immediato e piacevole. Il processore da 1 GHz sembra consumare molta energia e ciò potrebbe condizionare sensibilmente il numero di ore di autonomia del nuovo prodotto.

In molti confidano in una versione definitiva per il mercato ulteriormente rivista e corretta del nuovo Xperia X10 per eliminare almeno in parte i difetti finora riscontrati. I tempi sono comunque stretti: Sony Ericsson ha infatti confermato la volontà di mettere in vendita il nuovo dispositivo entro il primo trimestre del 2010. Per allora il terminale dovrà essere pronto per confrontarsi con i numerosi competitor dell’affollato comparto degli smartphone.

I Video di PMI

Storie su Instagram: un formato a misura di PMI