Nokia promette Internet Mobile ad altà velocità

di Luca Grillo

scritto il

Il sogno di tutti i manager che vivono in continua mobilità si sta per avverare, e Nokia ne sarà la fautrice

Si è svolta a Roma la presentazione da parte di Nokia Siemens Networks delle nuove soluzioni end-to-end Lte, che, secondo le aspettative, dovranno offrire esperienze di collegamento alla banda larga mobile di nuova generazione, consentendo la fruizione di applicazioni multimediali, il download e l’upload di file, le chiamate tramite Voice Over Ip, nonché la videoconferenza.

Il futuro non è molto lontano: gli elementi base delle soluzioni targate Nokia Siemens Networks sono adattabili e applicabili sin da ora.

Il “segreto” della nuova tecnologia, è basato sull’utilizzo di uno strumento, già in commercio, denominato Flexi Multi Radio Base Station, ovvero una stazione radio base ad alta efficienza energetica e ridotte dimensioni.

Altro pezzo fondamentale del sistema, è l’Evolved Packet Core (in breve Epc), ovvero il core dell’intera rete, in grado di “lavorare” un elevatissimo volume di traffico, supportare contenuti multimediali e garantire prestazioni di alto livello.
Ma le novità non sono finite: non solo prestazioni sensazionali, ma anche una facilità di gestione e configurazione mai vista prima.

Questo meccanismo, tecnicamente chiamato Self organizing network, consentirà agli operatori di eliminare i costi gestionali grazie ad una tecnica di auto-configurazione della rete. Molti sono gli investimenti che la società finlandese ha messo in atto per la riuscita di questo progetto: recentemente, duecento dipendenti sono stati aggiunti alla lavorazione ed i test inerenti il Long Term Evolution (Lte).

Quali reali vantaggi ad aziende e manager può portare la tecnologia presentata da Nokia? I limiti della rete mobile sono stati evidenti fino a pochissimi anni fa; da un po’ di tempo però le cose stanno cambiando.

Per il manager odierno, è più facile compiere le quotidiane operazioni di comunicazione tramite gli strumenti tradizionali della grande rete (email, chat, messaggistica instantanea, ecc); qualche difficoltà la si riscontra nell’utilizzo delle nuove tecnologie che richiedono più banda: video chat, Voip, videoconferenza, nonché nell’utilizzo delle web applications aziendali.

Se le promesse saranno mantenute, il manager potrà usufruire in mobilità di tutti quei servizi che ruotano intorno al web. La speranza è che il nostro paese si mantenga al passo con i tempi, considerando che ci sono ancora zone dove la banda larga è solamente un miraggio. Il futuro è ricco di promesse, ed è sempre più vicino.