Apple iTV, Foxconn smentisce il suo CEO

di Floriana Giambarresi

scritto il

Apple iTV è davvero in produzione o meno? Dopo Loewe, anche Foxconn smentisce quanto riportato precedentemente dal suo CEO Terry Gou.

Giungono nuove informazioni sulla iTV, la TV ad alta definizione su cui Apple sarebbe al lavoro. Dopo la smentita di Loewe sull’interessamento di Apple nell’acquisire la propria azienda, anche Foxconn ha inviato un comunicato stampa ufficiale a TheNextWeb per chiarire che le dichiarazioni fatte dal proprio CEO Terry Gou sono state fraintese.

Terry Gou aveva confermato l’effettiva esistenza di questa iTV, ma secondo la dirigenza di Foxconn la stampa non ha capito ciò che egli desiderava comunicare. Nello specifico, il gruppo sottolinea che: “Terry Gou non ha mai confermato né ipotizzato un coinvolgimento di Foxconn nella produzione di alcun dispositivo. La politica dell’azienda è quella di non rilasciare commenti sui propri clienti ed i loro prodotti. Qualsiasi report sostenga che Foxconn stia preparando la produzione di uno specifico prodotto non è accurato. L’azienda è sempre pronta a venire incontro alle esigenze produttive dei propri clienti, in modo che possano essere sicuri di poter affidare a Foxconn la produzione di qualsiasi tipo di dispositivo”.

Ciò che l’amministratore delegato di Foxconn desiderava dire è pertanto che l’azienda si farebbe trovare pronta nel caso in cui Apple decidesse di commissionargli i lavori sulla produzione del televisore ad alta definizione, tutto qui. Resta però il fatto che Foxconn ha recentemente investito 1,2 miliardi di dollari per acquisire una parte di Sharp, e dato che l’azienda cinese è tra i più grandi partner di Apple, resta da chiarire il perché di una mossa del genere.

Intanto, nuove indiscrezioni rivelano che sarà possibile comandare la Apple iTV direttamente dall’iPad, che fungerebbe pertanto come una sorta di telecomando avanzato. Non v’è comunque alcuna conferma a riguardo. Si ricorda che molti esperti del settore ritengono che il televisore di Cupertino sarà commercializzato entro il 2012, mentre altri credono nel 2013 a causa di un periodo, questo, non proprio ideale per il lancio di nuovi televisori, data la crisi che sta investendo l’industria.