Sicurezza sul lavoro, intesa Confapi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Un nuovo accordo tra Confapi e Federmanager coinvolge tutte le Pmi italiane in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e responsabilita' amministrativa. Pronto anche il Fondo Sviluppo Sicurezza per il necessario supporto finanziario

Per garantire l’attuazione del Testo unico numero 81/2008 sulla sicurezza, Confapi, la Confederazione della piccola e media industria privata, e Federmanager, Federazione nazionale dirigenti aziende industriali, siglano un accordo in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e responsabilita’ amministrativa delle imprese.

A sottoscrivere l’accordo il presidente di Confapi Paolo Galassi e il presidente di Federmanager Giorgio Ambrogioni, che individua nella Fondazione Idi (Istituto dirigenti italiani), supportata dal Fondo dirigenti Pmi, l’ente in grado di occuparsi di sicurezza per tutto il panorama delle Pmi italiane.

Inoltre, con l’obiettivo di agevolare finanziariamente le attività informative e applicative che ruotano intono alla sicurezza e all’ottimizzazione dei processi aziendali, viene istituito il Fondo Sviluppo Sicurezza che sarà alimentato attraverso la collaborazione di organizzazioni pubbliche e private.

Sarà quindi dispiegato presso la Fondazione Idi il Comitato paritetico nazionale che avrà l’onere di definire le linee guida e il coordinamento delle risorse del fondo, e il Comitato tecnico scientifico che validerà i modelli organizzativi previsti dal D.lgs n. 231/01.

Ambrogioni crede nelle tematiche riguardanti “la sicurezza che insieme a quelle dell’etica e della responsabilità sociale, costituiscono occasioni in cui il management deve sapersi porre come protagonista e garante”. Chiaro anche il commento di Galassi che evidenzia come l’accordo siglato “va proprio in questa direzione: unire le forze per insegnare che non ci troviamo davanti a un costo aggiuntivo o a una perdita di tempo – ha concluso Galassi – ma a un investimento irrinunciabile per l’impresa”.