Tecnologia delle reti wireless – II – 3

di Marco Buratto

scritto il

Come funziona una rete wireless: dalla modulazione agli standard. Seconda parte: le modulazioni digitali avanzate e gli standard 802.11

Gli standard 802.11 più comuni

Verranno ora brevemente elencati gli standard più importanti con alcune caratteristiche, che siamo ora in grado di comprendere appieno, e con soddisfazione!

802.11

  • Data di introduzione: 1997. Versione originale dello standard IEEE per le reti wireless.
  • Banda utilizzata: intorno dei 2,4 GHz (banda molto "affollata", utilizzata anche da forni a microonde, dispositivi Bluetooth e telefoni cordless). Spettro disponibile diviso in 8+4 canali non sovrapposti.
  • Rate di trasmissione fisico massimo: 1-2 Mbit/s.
  • Tecniche di trasmissione per il livello fisico: Direct Sequence Spread Spectrum e Frequency Hopping Spread Spectrum.
  • Potenza max legalmente consentita: 100mW.

Come per gli standard successivi, è definita anche la possibilità di trasmissione via infrarossi (onde elettromagnetiche con frequenza maggiore delle onde radio e di poco inferiore a quella della luce visibile), ma ciò rimane tuttora senza implementazioni pratiche di rilievo.

802.11a

  • Data di introduzione: 1999.
  • Banda utilizzata: intorno dei 5 GHz.
  • Rate di trasmissione fisico massimo: 54 Mbit/s. Rate di trasmissione "netto": ~20 Mbit/s.
  • Tecniche di trasmissione per il livello fisico: Orthogonal Frequency Division Multiplexing, ad oltre 50 sottoportanti (modulazioni BPSK, QPSK, 16-QAM o 64-QAM).
  • Potenza max consentita: 100mW.

802.11b

  • Data di introduzione: 1999.
  • Banda utilizzata: intorno dei 2,4 GHz.
  • Spettro disponibile diviso in 14 canali parzialmente sovrapposti.
  • Rate di trasmissione fisico massimo: 11 Mbit/s (esistono estensioni non standard che ne aumentano la velocità). Rate di trasmissione "netto": ~6 Mbit/s in TCP e ~7 Mbit/s in UDP.
  • Tecniche di trasmissione per il livello fisico: High Rate DSSS.
  • Range tipico di utilizzo indoor (con le antenne comunemente usate @ 100mW): ~30m@11 Mbit/s e ~90m@1 Mbit/s.

802.11g

  • Data di introduzione: 2003. Standard molto diffuso; compatibile con i dispositivi 802.11b.
  • Banda utilizzata: intorno dei 2,4 GHz.
  • Spettro disponibile diviso in 14 canali parzialmente sovrapposti.
  • Rate di trasmissione fisico massimo: 54 Mbit/s. Rate di trasmissione "netto": ~25 Mbit/s.
  • Tecnica di trasmissione per il livello fisico: Orthogonal Frequency Division Multiplexing.
  • Potenza max consentita: 100mW.

802.11n

  • Data di introduzione: le specifiche sono ancora in fase di definizione (draft molto avanzato).
  • Banda utilizzata: intorno dei 2,4 GHz.
  • Rate di trasmissione massimo teorico dichiarato: 120 Mbit/s.
  • Tecnica di trasmissione per il livello fisico: DSSS e OPDM.
  • Potenza max consentita: 100mW.