Best practice per mettere al sicuro i dati

di Redazione PMI.it

scritto il

I consigli degli esperti per eseguire correttamente il backup dei dati personali e aziendali: ecco cinque best practice da emulare.

Domenica 31 marzo è stato il World Backup Day, la giornata mondiale dedicata al Backup per la protezione dei dati personali e aziendali. Un’occasione per riflettere sull’importanza di tutelare questo patrimonio di informazioni, considerando che oltre un migliaio di telefoni cellulari, computer portatili e dischi rigidi vengono persi o rubati a cadenza quotidiana.

=> Backup Day: consigli e promozioni

È proprio all’interno di questi device che sono memorizzati dati sensibili e numerosi dettagli, anche inerenti ai clienti e ai dipendenti, spesso mai sottoposti a backup.

Fabio Pascali, Country Manager Italia di Veritas Technologies, fornisce alcune best practice da seguire:

  • eseguire il backup a intervalli regolari, possibilmente impostando un programma regolare ed efficace;
  • applicare la protezione unificata dei dati su tutti i carichi di lavoro, limitando costi e rischi;
  • isolare i backup, evitando di utilizzare la medesima tecnologia per tutto il network comprendendo anche il backup dei dati;
  • tenere a mente la regola 3-2-1, vale a dire conservare almeno tre copie dei dati, su almeno due dispositivi, con almeno una copia offsite;
  • verificare il processo di recovery attraverso l’esecuzione regolare di test ad hoc, in modo da garantire che i dipendenti acquisiscano familiarità con i processi coinvolti nel recovery dei dati.