Brunetta, da settembre e-mail certificata tra utenti e PA

di Francesca Mancuso

scritto il

Presentata ieri il nuovo progetto che entro settembre introdurrà la posta elettronica certificata per facilitare le comunicazioni tra cittadini e pubbliche amministrazioni

Una casella di posta elettronica certificata (Pec) per facilitare le comunicazioni tra cittadino e pubblica amministrazione. L’iniaziativa è stata annunciata ieri dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, Renato Brunetta, nel corso di un incontro organizzato a Ferrara per lanciare la campagna elettorale di Giorgio Dragotto, candidato sindaco del Pdl.

Già a partire dal prossimo mese di settembre, secondo il ministro, sarà possibile distribuire l’indirizzo a chiunque ne farà richiesta e sarà assicurato il traffico internet gratuito da e verso la Pubblica amministrazione. Sarà così facilitato l’invio di multe, documenti del Comune, bollette telefoniche e delle altre utenze, tramite e-mail.

Non solo. La comunicazione con le pubbliche amministrazioni sarà più immediata e veloce e la risposta sarà garantita. Brunetta ha dichiarato infatti che nel caso in cui l’amministrazione alla quale è stata inoltrata una richiesta non risponda entro un certo lasso di tempo, sarà possibile agire attraverso una class action. «Quindi – ha concluso il ministro – se un amministratore non risponde lo faccio condannare».

Il progetto, secondo le stime, riguarderà 5 milioni di italiani. Entro un mese dovrebbe essere definita la gara, ma già venerdì il decreto sarà presentato durante il Consiglio dei ministri. I primi settori ad utilizzare l’e-mail certificata saranno sanità e giustizia.

Durante la conferenza stampa sono stati presentati anche i prossimi passi del progetto “Tagliaoneri” (introdotto dal dl 112/2008) per ridurre i costi della burocrazia per le imprese e favorire il recupero della competitività.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso