Elezioni europee: svelata la strategia di comunicazione

di Marina Mancini

scritto il

Web 2.0 per la strategia di comunicazione che verrà messa in atto per le elezioni europee 2009 dal Parlamento Ue. Tv, web, social network e You tube al servizio dell'informazione elettorale

Si svolgeranno tra il 4 e il 7 giugno 2009 le elezioni per il parlamento europeo, che coinvolgeranno 27 Stati e circa 500 milioni di cittadini. Il 18 marzo scorso, durante una conferenza stampa, il Parlamento ha svelato ai giornalisti la sua strategia di comunicazione.

A presentarla ai media i vicepresidenti Alejo Vidal-Quadras e
Mechtild Rothe
, che hanno sottolineato come «l’Unione europea si confronti
costantemente con scelte politiche importanti che si ripercuoteranno sulla vita
quotidiana di tutti i cittadini europei; partecipando alle elezioni e recandosi
alle urne – sostengono i due rappresentanti del Parlamento europeo – i cittadini
possono essere coinvolti in tali scelte».

Non solo i tipici strumenti di comunicazione verranno attivati ma anche
quelli più innovativi.

Vidal-Quadras e Rothe hanno evidenziato che tra gli strumenti che saranno utilizzati nella campagna di comunicazione, ci saranno poster su temi come energia, carburanti/cambiamenti
climatici, alimentazione/agricoltura, frontiere/migrazione, standardizzazione,
sicurezza, protezione dei consumatori, bilancio e mercati. Installazioni
tridimensionali a complemento della campagna di poster, riguardanti energia,
frontiere/migrazione, protezione dei consumatori e sicurezza.

Tra le scelte più innovative una choice box, una sorta di scatola
multimediale delle dimensioni di una stanza dove gli elettori potranno
registrare i loro punti di vista.

Tra i video realizzati verrà effettuata una selezioni che verrà proiettata
quotidianamente, a Bruxelles, sullo schermo esterno del box,  e trasmessa
su Europarl.tv e Youtube.

È online già da gennaio il sito dell’europarlamento dedicato alle elezioni nelle diverse lingue, tra cui la versione italiana.

Tv, radio, sito web, Myspace, facebook, flickr e Youtube con il canale

Eu tube
sono già pronti a fornirci informazioni sull’elezioni che faranno uscire dalle urne i nomi dei 736 membri che ci rappresenteranno al Parlamento europeo.

Attraverso un linguaggio comprensibile a tutti, dunque, il messaggio che deve passare è che il Parlamento europeo è un’istituzione importante per la vita dei cittadini europei, che devono poter aver influenza in Ue attraverso il voto.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso