Piano Telematico Marche: bando per lancio di piattaforme ICT

di Roberta Donofrio

scritto il

Nell'ambito del Piano telematico regionale, le Marche puntano all?innovazione tecnologica con un bando per la realizzazione di nuove soluzioni ICT, atte a migliorare le strategie di gestione

La Regione Marche si fa promotrice del lancio di nuovi servizi telematici a favore di imprese e distretti produttivi. Per sviluppare innovative soluzioni ICT, ed implementare le strategie di Customer Relationship Management e di Supply Chain Management, la Regione ha istituito un bando per presentare proposte progettuali in ambito tecnologico tra le imprese, pubblicato oggi nel B.U.R.

Il lancio di nuove applicazioni ICT è stato possibile grazie al processo di informatizzazione avviato nel territorio marchigiano dal Piano telematico regionale che ha consentito la graduale estensione della banda larga fino alla copertura totale della regione.

Si tratta di una delle iniziative del Piano Operativo Regionale sui fondi europei, volte allo sviluppo della società dell’informazione tra le imprese e alla promozione di piattaforme ICT all’interno dei sistemi distrettuali e delle filiere produttive sfruttando esperienze già presenti sul mercato.

Il progetto prevede un periodo di sperimentazione durante il quale un gruppo di aziende potranno valutare l’efficacia delle soluzioni proposte e successivamente decidere un’eventuale adozione. Le imprese coinvolte avranno inoltre la possibilità di scegliere i regimi di aiuto e quindi i tassi di contribuzione diversificati. La spesa prevista per i progetti dovrà essere compresa tra un minimo di 400mila euro e un massimo di un milione e mezzo di euro. Le domande di finanziamento dovranno pervenire entro il 30 settembre prossimo.

«Questa prima sperimentazione – sottolinea l’assessore alle Attività produttive Gianni Giaccaglia – è rivolta a una platea ristretta di beneficiari. La domanda crescente di servizi innovativi, anche e specialmente per la singola impresa, potrà infatti essere successivamente soddisfatta con un ulteriore bando che uscirà in autunno, a corredo di una politica regionale che ha individuato la diffusione di soluzioni ICT innovative tra le condizioni prioritarie per la competitività e lo sviluppo della economia marchigiana».

Termine ultimo per presentare domanda di partecipazione, 30 settembre 2008.