Leopard e Symantec: il nuovo connubio

di Stefano Besana

scritto il

Da che mondo e mondo gli utenti di Internet hanno associato il nome Symantec alla compagnia che produceva sistemi di protezione per sistemi Windows.

Norton è uno dei software che vengono tradizionalmente installati sulle nuove macchine Microsoft che vengono commercializzate. Molte utenze si sono sempre ritrovate con un antivirus Symantec senza nemmeno saperlo.

Ebbene, ecco che quando ho letto la notizia di Emanuele Menietti un po’ di stupore l’ho avuto.

Fondamentalmente sarebbe abbastanza recente l’annuncio di Symantec di dedicarsi alla protezione dell’ultimo sistema di casa Apple.

L’investimento c’è stato, ed è stato parecchio corposo da parte della casa di produzione, ora dovremo valutare se e come questi sforzi saranno ripagati dalle utenze.

Io personalmente ho delle riserve e delle perplessità, anche perché mi domando come gli utenti Mac possano ricorrere ad un servizio di protezione del genere che ha costi decisamente elevati.

Ora io non sono un Mac-user (perdonatemi per questo), ma conto di diventarlo a breve, però mi domando in che modo si concili la politica Symantec con quella della casa di Cupertino.

Prima di tutto sappiamo che le minacce alle quali sono soggetti i Mac sono decisamente inferiori a quelle che devono fronteggiare (invece) gli utenti PC.

Alcuni analisti hanno messo in evidenza come questo interesse di Symantec si rifletta su Leopard come conseguenza dei successi che Apple ha avuto in questo ultimo periodo.

Io Norton non lo uso più da parecchio tempo, nei miei sistemi Windows; magari però qualche collega di oneApple ci sta leggendo e può suggerire qualche altro software per la protezione Mac.

Oppure, perché no, può sfatare i miei dubbi sulla protezione offerta da Symantec. Mi piacerebbe sapere qualcosa di più da chi con i Mac ha a che fare ogni giorno. A voi la parola dunque.

I Video di PMI

Tim Italia Connessa: le Regioni più digitali