Tratto dallo speciale:

Covid-19, ecco il nuovo Piano Vaccini

di Redazione PMI.it

scritto il

Diffuso il Piano del Commissario straordinario Figliuolo per l'esecuzione della campagna vaccinale nazionale anti Covid: ecco obiettivi, e i tre pillar.

Il nuovo Commissario straordinario, il generale Francesco Paolo Figliuolo, firma la presentazione del nuovo Piano per l’esecuzione della campagna vaccinale nazionale anti Covid, il linea con il programma del Ministero della Salute e le nuove priorità. Governance centralizzata ed esecuzione decentrata, finalizzata ad un incremento delle somministrazioni, a regime 500mila al giorno in tutta Italia, per coprire l‘80% della popolazione entro settembre.

Linee operative della campagna

  1. Approvvigionamento e distribuzione: costante contatto della struttura commissariale con gli stakeholder. Ad oggi sono state approvvigionate 7,9 milioni di dosi. Entro fine giugno è previsto l’arrivo di altre 52 milioni di dosi e ulteriori 84 milioni prima dell’autunno.
  2. Monitoraggio fabbisogni e correttivi mirati. Verrà costituita una riserva vaccinale dell’1,5% delle dosi, concentrando le risorse verso aree cluster e di piccoli dimensioni in stato di necessità. Il monitoraggio comprenderà l’analisi delle disponibilità al fine di indirizzare al meglio le risorse.
  3. Capillarizzazione della somministrazione, incrementando vaccinatori e punti vaccinali, coinvolgendo medici di medicina generale, odontoiatri, specializzandi, medici della Federazione Medico Sportiva Italiana, ai medici competenti dei siti produttivi e della grande distribuzione, medici convenzionati ambulatoriali e farmacisti. Proseguirà, se necessario, l’assunzione di medici e infermieri a chiamata e nuovo impiego di team mobili. Potenziamento della rete vaccinale esistente annettendo siti produttivi, aree della grande distribuzione, palestre, scuole, strutture di associazioni e della Conferenza Episcopale Italiana.

=> Vaccino Covid, ecco come prenotarsi in ogni Regione

​​​​​Verrà infine potenziata l’info-logistica, adottando soluzioni informatiche per la prenotazione e la somministrazione dei vaccini. Un tavolo permanente verificherà quotidianamente l’andamento delle attività, coinvolgendo Protezione Civile, Regioni e Province autonome, con l’eventuale partecipazione di altri attori istituzionali e delle associazioni.

I Video di PMI