Tratto dallo speciale:

Vaccini Covid: guida e prenotazione, Regione per Regione

di Redazione PMI.it

scritto il

Ecco quali regioni contattano i cittadini da vaccinare in base alle priorità e quali richiedono la prenotazione: istruzioni per fare il vaccino anti Covid.

Per la vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 delle persone con almeno 80 anni (e, dove già partiti, del personale docente con AstraZechena), quasi tutte le Regioni hanno scelto un sistema di prenotazione: il paziente deve contattare le strutture sanitarie per esprimere il proprio consenso e prenotare sede e data di somministrazione della prima dose. Di solito la richiesta va presentata online, ma ci sono amministrazioni che si appoggiano ad una rete territoriale, per esempio le farmacie. In Piemonte, Veneto, Toscana e Calabria, ad esempio, a gestire le operazioni sono direttamente ASL e medici di famiglia, che contattano i pazienti per vaccinarli.

Quasi tutte le Regioni hanno già aperto le prenotazioni o annunciato da data di avvio. Indietro ci sono solo Basilicata e Sardegna. Vediamo Regione per Regione tutte le regole da seguire per la campagna vaccinale, che in questa fase si sta occupando degli over 80 ai quali, in base alle direttive nazionali, viene somministrato il vaccino Pfizer o Moderna.

=> Campagna anti-Covid: quale vaccino, per chi e quando

Regioni con vaccino su chiamata ASL

Piemonte

Partenza della campagna di vaccini Covid over 80, il 21 febbraio. I medici di base decidono le priorità dei loro pazienti, in base alle patologie e alle condizioni di salute, e caricano i dati su una piattaforma. Dal 15 febbraio i pazienti possono rivolgersi al proprio medico di famiglia per manifestare l’adesione alla campagna vaccinale.  La ASL in base alle indicazioni dei medici di base invia a ogni anziano una lettera e un sms per indicare data e luogo della vaccinazione, che non viene effettuata nell’ambulatorio del medico di base, ma in una rete di poliambulatori distrettuali, case della salute e altre sedi. Sono però i medici di famiglia a inoculare le dosi. Le persone che non possono spostarsi vengono vaccinate a domicilio.

Veneto

Dal 15 febbraio gli over 80 vengono chiamati direttamente dalla ASL con una programmazione in base all’età. Si parte parte dai nati nel 1941 oppure prima del 1938, poi dal 22 iniziano le chiamate ai nati nel 1940, e si prosegue con le seguenti date. dall’8 marzo, i nati nel 1939, dal 15 marzo nel 1938. La vaccinazione viene somministrata presso i Centri di Vaccinazione di Popolazione (CVP). Al momento della somministrazione della prima dose sarà garantito l’appuntamento per la seconda dose.

Toscana

A partire da metà febbraio, le persone con più di 80 anni vengono contattate dal proprio medico di famiglia che comunica giorno e luogo della vaccinazione. Per chi è impossibilitato a muoversi, la vaccinazione viene fatta a domicilio.

Calabria

Anche questa Regione ha scelto di contattare tramite le ASL i pazienti da vaccinare. Non è chiaro con precisione quando parte la campagna, il presidente della Regione Nino Spirlì ha comunicato l’11 febbraio che le vaccinazioni agli over 80 stanno per partire.

Regioni con vaccino su prenotazione

Lombardia

Prenotazioni online a partire dal 15 febbraio, le somministrazioni dal 18 febbraio. Bisogna inserire il numero della tessera sanitaria e un numero di telefono (preferibilmente il cellulare). Per prenotare, ci si può rivolgere anche alle farmacie o al medico di base, che si occupa di inserire la prenotazione nel sistema. Viene poi comunicato via sms o telefono data e sede per ricevere il vaccino. C’è a disposizione un numero verde per le informazioni (800 894 545).

Liguria

Prenotazioni dal 16 febbraio, attraverso un numero verde dedicato (800 938818), gli sportelli Cup, Asl e aziende ospedaliere, medicina di base, farmacie, una piattaforma informatica accessibile direttamente dal sito di Regione Liguria. Previsti scaglioni di età, per cui dal 16 febbraio parte la prenotazione per gli over 90, il 17 febbraio per gli ultra 85enni, dal 18 febbraio possono prenotare tutte le persone con più di 80 anni. Al momento della prenotazione vengono fissati sia la data della prima dose sia quella del richiamo.

Val d’Aosta

Vaccinazioni al via l’8 febbraio, per prenotare bisogna chiamare il numero 0165-546222.

Trentino Alto Adige

Nella Provincia di Trento, prenotazioni aperte dal primo febbraio, utilizzando il servizio online dell’azienda sanitaria provinciale. Al momento della prenotazione, si decide la sede in cui andare a vaccinarsi. Per informazioni e aiuto nella prenotazione, c’è il numero verde 800 867 388. Nella Provincia di Bolzano, il piano vaccinale è organizzato dai comprensori sanitari, che bisogna contattare telefonicamente per ottenere un appuntamento o per essere messi in lista d’attesa. Sul sito dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige ci sono tutti i numeri per le diverse zone di residenza.

Friuli Venezia Giulia

Prenotazioni aperte dal 10 febbraio, inizio vaccinazione il 15 febbraio. Bisogna prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434-223522. Le vaccinazioni vengono effettuate nelle sedi ospedaliere o distrettuali che sono indicate all’atto della prenotazione. Le persone in condizioni note di fragilità vengono direttamente contattate dalla Asl e vaccinate a domicilio.

Emilia Romagna

Agli anziani con almeno 80 la Regione ha spedito una lettera che contiene tutte le informazioni sulla campagna vaccinale. Molto in sintesi, è necessario prenotarsi, operazione che si può fare attraverso molti canali: Centri Unici di Prenotazione (Cup), farmacia, telefonando alla Usl di appartenenza, online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb. IN tutti i casi, bisogna fornire i dati anagrafici (nome, cognome, data e comune di nascita), oppure il codice fiscale. Apertura prenotazioni: il 15 febbraio per i nati entro il 1936 (over 85), dal primo marzo per i nati fra il 1937 e il 1941. All’atto della prenotazione vengono comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie.

Umbria

Prenotazione dal 12 febbraio, inizio vaccinazioni 15 febbraio, ma solo per i nati nel 1040 e o nel gennaio del 1941. Per tutti gli altri over 80, prenotazioni dal 25 febbraio. Ci sono diversi canali: portale web dedicato (bisogna inserire codice fiscale e numero di cellulare), farmacie, numero verde dedicato 800.192.835.

Lazio

Prenotazioni partite dal primo febbraio, inizio vaccinazioni l’8 febbraio. Si utilizza una piattaforma online, disponibile sul sito della Regione, inserendo il codice fiscale. Al momento della prenotazione, è possibile scegliere il luogo in cui vaccinarsi. Arriva un sms 72 ore prima per ricordare l’appuntamento. C’è un numero per l’assistenza alle prenotazioni e per le eventuali disdette:  06-164161841. Le persone con particolari patologie possono invece chiamare il numero verde 800 118 800 per prenotare la vaccinazione a domicilio.

Campania

Anche qui, piattaforma online per manifestare l’adesione, a cui si accede inserendo codice fiscale e numero della tessera sanitaria. E’ poi la Asl a contattare gli over 80, a partire da sabato 13 febbraio.

Marche

Prenotazioni dal 12 febbraio, vaccinazione dal 20 febbraio. Si prenota attraverso una piattaforma online dedicata, oppure telefonando al numero verde 800.00.99.66. Bisogna avere a portata di mano tessera sanitaria, codice fiscale, numero di telefono cellulare, CAP di residenza o domicilio. In sede di prenotazione vengono indicati giorno, orario e la sede del Punto di Vaccinazione collegato al Codice di Avviamento Postale (CAP) e alla prima disponibilità.

Abruzzo

E’ attiva una piattaforma, che consente di iscriversi al piano vaccinale a ultra80enni, persone disabili e i rispettivi caregiver, categorie fragili (in possesso di esenzione per malattia cronica o rara). L’adesione non è una prenotazione, ma semplicemente indica la volontà a effettuare il vaccino. Chi si iscrive, viene poi contatto dalla ASL che fornisce tutte le informazioni sulla somministrazione. Sul portale della Regione sono segnalati anche numeri di telefono e indirizzi mail delle ASL di assistenza a cui ci si può rivolgere per ulteriori informazioni. Chi non ha la possibilità di utilizzare la piattaforma online, può telefonare ai seguenti numeri: 0859218691, 0859218692.

Molise

Prenotazioni aperte dal 10 febbraio, attraverso una piattaforma online in cui bisogna inserire codice fiscale enumero della tessera sanitaria. Viene richiesto un numero di cellulare o un indirizzo mail, al quale arriva poi la comunicazione su data e luogo dell’appuntamento. E’ anche possibile prenotare tramite call center, al numero 800329500 da telefono fisso o al numero 0865-724242 da cellulare.

Puglia

Prenotazione al via l’11 febbraio, in una farmacia abilitata a questo servizio (c’è l’elenco sul portale della Regione), tramite un portale online ancora in fase di attivazione), oppure contattando il Cup della propria ASL (tutti i numeri sono indicati sul portale della Regione). Alla prenotazione vengono indicati data e luogo.

Sicilia

Prenotazioni aperte dall’8 febbraio, tramite piattaforma telematica (sul portale che la Regione ha dedicato al Coronavirus) oppure call center (numero verde 800.009.966). Prenotando online, bisogna inserire numero di tessera sanitaria e codice fiscale, e poi un numero di cellulare su cui arriva un messaggio di conferma.

I Video di PMI