Wi-fi gratuito e obbligatorio per tutti?

di Teresa Barone

scritto il

L?iniziativa parlamentare basata sull?introduzione dell?obbligo di Wi-Fi libero per tutti gli esercizi commerciali.

L?Italia potrebbe diventare il “paese più connesso al mondo?, cancellando il digital divide e promuovendo l?innovazione a 360 gradi: sulla base di questi propositi è stata avanzata una proposta di legge per introdurre il Wi-Fi libero obbligatorio in tutti gli esercizi commerciali più ampi di 100 mq, e con almeno due dipendenti.

=> Scopri come aumenta la copertura wi-fi nei Comuni

Una proposta sottoscritta da 106 parlamentari e avanzata da Sergio Boccadutri (PD), co-firmata da Enza Bruno Bossio, Ernesto Carbone, Alberto Losacco e Gennaro Migliore. L?iniziativa (“Disposizioni per la diffusione dell?acceso alla rete internet mediante connessione senza fili?) si basa sull?introduzione di veri e propri obblighi e sull?applicazione di sanzioni in caso di inadempienza:

«Entro sei mesi dall?entrata in vigore della presente legge, al fine di facilitare l?accesso alla rete internet, tutti gli esercizi commerciali, le associazioni culturali aperte al pubblico, i taxi, gli esercenti attività di noleggio con conducente, i bus privati, i treni e gli aerei registrati in Italia hanno l?obbligo di dotarsi di collegamento alla rete internet e renderla disponibile tramite tecnologia wireless basata sulle specifiche dello standard IEEE 802.11 (wifi), consentendo l?accesso a tutti a titolo gratuito e senza necessità di utilizzare credenziali di accesso e password.»

=> Scopri perché il wi-fi in treno può danneggiare la salute

Sarebbero i Comuni a verificare l?osservanza della legge e a “multare? gli esercizi e le attività inadempienti, imponendo sanzioni fino a 5mila euro.