Switch off, a Milano arriva “Amico decoder”

di Lorenzo Gennari

scritto il

Amico decoder è il servizio gratuito promosso dalla Provincia di Milano per aiutare gli anziani a destreggiarsi con i nuovi decoder. Una ventina di studenti degli istituti tecnici, a rotazione, presteranno loro aiuto, sino al 20 dicembre

Dopo il passaggio dal sistema analogico al digitale terrestre (switch off), i maggiori problemi per la conversione dei vecchi apparecchi tv in adeguati ricevitori digitali sono stati registrati tra gli anziani, specialmente nei casi in cui quest’ultimi vivano soli in casa.

Per venire incontro a questa fascia di popolazione, la Provincia di Milano, in collaborazione con le scuole, ha pensato di selezionare una ventina di studenti degli istituti tecnici che, a rotazione, prestino aiuto, sino al 20 dicembre, a tutti gli anziani che ne facciano richiesta tramite prenotazione al numero verde.

Gli interventi avverranno nella fascia oraria compresa tra le 14 e le 17, ma le richieste di aiuto dovranno pervenire al numero 800.883.311 dell’Ufficio relazioni con il pubblico della Provincia di Milano in anticipo. Il servizio sarà attivo dal lunedì al giovedì (dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 17,30) e il venerdì (9,30-12,30).

L’iniziativa si chiama “Amico decoder” ed è stata promossa dall’assessorato all’Istruzione e all’Edilizia scolastica, di concerto con i Comuni del Milanese e con gli Itis Ettore Conti, J.C. Maxwell, Giuseppe Lagrange e Pietro Verri. I ragazzi, grazie a questa opportunità, potranno ricevere crediti formativi ai fini del loro piano di studi: nelle case entreranno dotati di un badge di riconoscimento rilasciato dall’Amministrazione e verranno accompagnati ai domicili dei richiedenti da vigili provinciali.

«I giovani sono una grande risorsa della comunità per due straordinari fattori: l’entusiasmo e l’esuberanza dati dall’età e l’essere all’avanguardia nelle novità tecnologiche – ha commentato l’assessore all’Istruzione ed Edilizia scolastica, Marina Lazzati -. Questa iniziativa, che coinvolge gli studenti delle nostre scuole superiori, si pone come un’azione di arricchimento personale dei nostri ragazzi, sia dal punto di vista della crescita formativa che dello sviluppo di relazione con le altre fasce di età».

Al termine dell’iniziativa l’Ente rilascerà un attestato di partecipazione ai giovani coinvolti.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale