Vivifacile, dal 2011 avvisi per atti giudiziari via sms

di Lorenzo Gennari

scritto il

A partire da gennaio 2011, gli avvocati potranno ricevere la notifica dell'avvenuto deposito in cancelleria degli atti giudiziaria ai quali sono interessati, tramite sms o email (PEC)

Decreti, ordinanze o sentenze depositati in cancelleria, da gennaio, saranno segnalati automaticamente via sms o email. Si tratta del “modulo giustizia” della piattaforma Vivifacile che, dopo la sezione dedicata agli automobilisti e quella alla scuola, ha in programma l’attivazione di un’area per gli avvocati.

L’iniziativa, presentata a Palazzo Chigi dai ministri della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, e della Giustizia, Angelino Alfano, partirà all’inizio del 2011 con tutti i procedimenti civili di contenzioso, volontaria giurisdizione, esecuzioni civili e giudici di pace. Il servizio sarà esteso poi anche al penale e potranno accedervi gli stessi cittadini per ottenere, ad esempio, un certificato per uso privato.

«Tutto ciò – ha sottolineato il Guardasigilli Alfano – non implica alcun intervento legislativo e soprattutto avverrà a costo zero, senza un euro in più di investimento». Anzi – ha aggiunto Brunetta – i risparmi saranno straordinari, soprattutto per quanto riguarda l’impiego della carta e di risorse umane».

Il servizio, oltre a rendere le comunicazioni immediate, alleggerirà notevolmente il lavoro delle cancellerie, poiché saranno sollevate dalle operazioni di controllo relative alle richieste degli avvocati. Gli adempimenti necessari per l?attivazione del servizio saranno a carico (per legge) del Consiglio Nazionale Forense, mentre gli utenti non dovranno far altro che registrarsi sul sito Vivifacile (quando la nuova sezione sarà attiva).

Al momento dell?apertura del fascicolo, a cura dell?avvocato, non dovrà però essere dimenticata la richiesta di notifica degli atti attraverso sms o PEC (Posta Elettronica Certificata – obbligatoria per i professionisti).

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale