Scuola, dal 2011 supplenti convocati via PEC

di Lorenzo Gennari

scritto il

Il ministro per la Pubblica Amministrazione e l?Innovazione Renato Brunetta e il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini hanno presentato le iniziative di innovazione digitale nell'ambito della scuola

ScuolaMia, la piattaforma che permette alla scuola di erogare i servizi digitali alle famiglie degli studenti è online da gennaio 2010, ma non tutte le scuole hanno ancora aderito al progetto.

Il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini puntano molto su questo portale e ieri, durante una conferenza stampa a Palazzo Chigi, hanno illustrato alcuni dei vantaggi del sistema informatico insieme alle altre iniziative di innovazione digitale nell’ambito della scuola.

Dal sito ScuolaMia è possibile erogare, dopo accordi tra la scuola e il ministero, servizi di: pagella online, comunicazioni sulle assenze (anche tramite SMS), prenotazione dei colloqui con i docenti e richiesta di certificati. Le scuole che finora hanno aderito al progetto sono 2400 (di ogni ordine e grado, su tutto il territorio nazionale) e, tra queste, oltre 1600 hanno attivato il servizio di visualizzazione della pagella online, mille quelle che hanno attivato il servizio di comunicazione delle assenze giornaliere e oltre 800 quello delle assenze settimanali.

L’offerta dei servizi per le famiglie sarà completata con i prossimi interventi di innovazione: iscrizione e pagamenti online, consultazione del rendimento scolastico nonché nuovi canali di comunicazione come la Posta Elettronica Certificata e la Comunicazione elettronica certificata. Il MIUR, nel frattempo, ha pubblicato i bandi per il finanziamento di progetti collegati e complementari al portale dei servizi, presentati dalle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado: è previsto un contributo fino a 1.000 euro per scuola. Oltre il 70 per cento dei progetti riguarda il registro elettronico di classe e del docente, il 60 per cento per la rilevazione automatica delle assenze e presenze in aula.

A breve saranno introdotti sistemi di comunicazione elettronica certificata per semplificare i processi amministrativi delle scuole e le relazioni con i docenti, dotando tutte le istituzioni scolastiche di una casella PEC e tutti i docenti di una casella gratuita erogata grazie al servizio [email protected] Tutti i dirigenti scolastici saranno inoltre dotati di firma digitale entro la fine dell?anno. Importanti novità riguarderanno infine le chiamate per i supplenti. Rispondendo a un preciso obiettivo di semplificazione del processo a carico delle segreterie scolastiche, e poggiandosi sulla piattaforma Vivifacile, a partire dal 2011 la convocazione avverrà in forma totalmente digitale attraverso l?invio di messaggi di avviso sul telefono cellulare e di una comunicazione mail sulla casella PEC del supplente attraverso il servizio [email protected].

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale