Cassazione, online lo stato dei ricorsi

di Lorenzo Gennari

scritto il

Grazie ad una accordo tra la Suprema Corte di Cassazione e il Consiglio Nazionale Forense, gli avvocati potranno consultare online e senza oneri economici lo stato dei ricorsi in Cassazione

I ricorsi in Cassazione, sia civili che penali e i ruoli di udienza sono ora consultabili online dagli avvocati grazie al Protocollo di intesa tra il Consiglio nazionale forense e la Corte Suprema di Cassazione.

L’accordo, firmato il novembre scorso dai rispettivi presidenti, Guido Alpa e Vincenzo Carbone dà ora i suoi frutti con una novità che si tradurrà anche in un alleggerimento del lavoro per le cancellerie della Suprema Corte, meno gravate dalle richieste di consultazione.

In realtà, l’accesso, la ricerca e l’interrogazione dei ricorsi civili erano già disponibili online; l’accordo ha di fatto esteso all’ambito penale questo servizio. Inoltre sono state ampliate le categorie di professionisti che potranno accedere, comprendendovi l’avvocatura dello stato e gli avvocati Inps.

Per l’interrogazione delle banche dati è possibile solo tramite autentificazione con smartcard emesse da autorità certificatrici riconosciute da DigitPA (ex Cnipa) disponendo di un lettore da collegare al proprio computer.

Oltre al link diretto
https://cassazione.consiglionazionaleforense.it, è consentito l’accesso ai dati online dal sito istituzionale del Consiglio Nazionale Forense (www.cnf.it) seguendo il percorso “Area Avvocati”, “Corte di Cassazione”, “Accesso al servizio di interrogazione dati dei ricorsi in cassazione”.

Sempre sul sito del Cnf è disponibile un manuale in PDF con gli screenshot delle schermate fino alla pagina dove è possibile inserire i criteri di ricerca.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito